Violentarono prostituta su auto di servizio, condannati due finanzieri

E’ finita davvero male per due finanzieri del Gruppo Pronto Impiego di Milano, P.M., 32 anni, e G.R., 32 anni, entrambi condannati a cinque anni e 4 mesi e a tre anni e 4 mesi di carcere per aver abusato sessualmente di una prostituta romena mentre erano in servizio. A stabilirlo, al termine del processo con rito abbreviato, il gup di Milano, Anna Maria Zamagni.

Secondo la ricostruzione effettuata dall’accusa i due finanzieri avrebbero abusato della giovane romena nel giugno 2009 su un auto di servizio, durante un normale controllo teso proprio a contrastare il fenomeno della prostituzione: uno dei due, P.M., avrebbe preteso un rapporto sessuale, mentre l’altro, G.R., faceva da ‘palo’.

La vicenda, che ha dell’incredibile, dato il coinvolgimento in prima persona e in maniera del tutto negativa di due militari il cui compito dovrebbe essere quello di tutelare le vittime della tratta del sesso, ha scosso l’opinione pubblica del capoluogo lombardo a tal punto che al Comune di Milano è stata attribuita una provvisionale di 5 mila euro come parte civile.

Raffaele Emiliano