Cicchitto risponde a Marcegaglia: l’impegno del governo c’è

Dopo l’appello al governo affinché vada avanti a governare, mosso dal presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, la quale ha poi aggiunto che la sua categoria “sta per esaurire la pazienza”, risponde a nome della maggioranza il capogruppo del Popolo della Libertà alla Camera, Fabrizio Cicchitto.

”La dottoressa Marcegaglia dimentica alcune cose: in primo luogo – sottolinea l’esponente berlusconiano – che la bassa crescita caratterizza l’economia italiana da molti anni a questa parte. E ciò evidentemente deriva anche da dati strutturali. Certamente, fra le cause più evidenti, sono anche l’alta pressione fiscale sulle imprese e sul lavoro, ma anche una bassa produttività che deriva da limiti tecnologici e manageriali di una parte delle nostre imprese”.
”Inoltre – aggiunge Cicchitto – come è noto, l’esistenza di un notevole livello di evasione fiscale e di lavoro sommerso non viene registrato nei dati statistici ufficiali. In secondo luogo – prosegue il presidente dei deputati Pdl – di tutto può essere accusato questo governo tranne il non aver fatto una serie di provvedimenti, che se vuole potremmo elencare nel dettaglio, a favore delle imprese. E inoltre vi sono momenti di confronto continui fra il governo e la Confindustria per definire in modo continuativo gli interventi concreti di cui c’è necessita”’.

”Quindi – è la conclusione di Cicchitto – ci troviamo di fronte ad un impegno del governo, da parte dei suoi ministri competenti, in primo luogo il ministro del Tesoro e il ministro del Lavoro, che non può essere in alcun modo sottovalutato. Di conseguenza, il taglio polemico da lei dato alle sue dichiarazioni, e’ contraddetto dai comportamenti reali del governo”.

Raffaele Emiliano