Napoli, Mazzarri: “Troppi errori arbitrali”

Walter Mazzarri nella conferenza alla vigilia della partita con il Cesena dice: “Abbiamo deciso di non fare polemiche, però ci sono troppi torti a rbitrali a nostro sfavore. Qualcosina in più in classifica potevamo averla”

A riguardo di Hamisik, Lavezzi e Cavani sostiene: “Noi abbiamo qualche alternativa stuzzicante, devono crescere perbene, ho dovuto rischiare qualcosa, magari lo farò anche domenica e qualcuno potrebbe essere già superiore rispetto alle gare precedenti. Credo che tra 3 o 4 mesi potranno essere davvero decisivi. Ci sono dei momenti in cui i nostri “titolarissimi” hanno bisogno di rifiatare. Anche loro devono riposare soprattutto considerando che giovedì ci sarà la trasferta di Bucarest, poi domenica la Roma”.

Il tecnico napoletano ipotizza un possibile turnover: “Giochiamo ogni tre giorni, poi arriverà la sosta, ma mezza rosa andrà via per le chiamate delle nazionali. Ormai non riesco più ad allenare la squadra. Il lavoro di chi, come me, ha una certa idea di questa professione, è un po’ stravolto. Si diventa quasi dei selezionatori, impegnati soprattutto a capire come stanno i ragazzi dal punto di vista psicologico”.

In riferimento al prossimo avversario spiega: “E’ una delle prime della classe come il Chievo, forse ora sarebbe meglio incontrare altre squadre. Il nostro è un gruppo di orgogliosi, c’è voglia di riscatto. Abbiamo speso energia emotiva e fisica, ma ci proveremo. Andiamo ad affrontare una delle rivelazioni del campionato, dobbiamo prenderne atto, hanno fatto sempre bene. Ci vuole rispetto e attenzione”.

Giorgio Piccitto