Noemi Letizia: stilista con un (ri)tocco in più

Noemi, prima e dopo

Torna alla ribalta uno dei personaggi più controversi dell’ultimo anno e mezzo: Noemi Letizia. Colei che ha trasformato una semplice festa di diciottesimo compleanno in una causa di divorzio, illazioni (vere o false, chissà), calo di popolarità e fiducia di un certo invitato.

Soprattutto colei che, involontariamente, forse, ha tirato fuori un pentolone pieno di sospetti e accuse che si rincorrevano da anni, sulla serietà e la disciplina del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. Perché, una volta invitato a Casoria alla festa della giovane, da cui si faceva chiamare notoriamente “Papi”, il premier ha iniziato a perdere consensi e fiducia, soprattutto per ciò che accadde dopo quella serata. Storie di escort, favori, droga, Patrizia D’Addario e le intercettazioni telefoniche deliranti. E il divorzio con Veronica Lario, l’ex attrice sposata nel 1990 che non ha resistito all’ennesima mossa del tanto vituperato marito. La stessa donna, insomma, che alla domanda “E se Noemi fosse una sua figlia segreta?”, non esitò a rispondere “Magari fosse sua figlia, magari”, lasciando intendere la completa perdita di fiducia nei suoi confronti.

Ebbene, a poco più di un anno dai clamori della festa, Noemi Letizia torna a far parlare di sé: con un look che le regala almeno dieci anni in più, ha presentato la sua linea di abbigliamento. L’evento si è tenuto all’Eleven Club di Milano, in via Tocqueville, e l’immagine che ha mostrato a quanti sono accorsi per vederla ha straniato, e non poco. Trucco forte, fortissimo, sopracciglia inesistenti, occhi circondati da un nero pece e labbra particolarmente lievitate. L’abito nero e lunghissimo che indossava è stato disegnato da lei stessa, ovviamente.

L’intraprendenza della neo stilista, comunque, sembra non placarsi affatto. Dopo aver sconvolto il mondo della politica, e dello scandalo, per mesi interi, ha deciso di puntare sul commercio. Pertanto, dopo la linea di vestiti, presenterà anche un profumo. Non è nota la data di presentazione della fragranza, ma il nome dovrebbe essere, semplicemente, Noemi L.

Carmine Della Pia