Genova: auto precipita in mare durante lo sbarco. Due morti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:55

Genova, 26 settembre.Due le vittime di un incidente tanto assurdo quanto imprevedibile.  Philpp Habel, 29 anni e la sua compagna Melanie Starzynsky, 28 anni, sono morti sbarcando con la loro auto al porto di Genova. La tragedia è avvenuta stamattina, all’arrivo di un traghetto proveniente da Olbia. Lui di origne tedesca, lei polacca. Le indagini che si sono susseguite per l’intera giornata avrebbero permesso di identificare la probabile causa. Pare infatti che il traghetto, per un motivo ancora sconosciuto, si sia improvvisamente mosso per colpa dell’inserimento della marcia avanti. A sostenere tale tesi è il pubblico ministero Biagio Mazzeo, incaricato di dipanare la matassa dell’incidente. Potrebbe esserci un errore umano dietro alla morte dei due turisti, ma anche un guasto elettrico. La Princess of Scandinavia, della compagnia Moby Otta avrebbe  infatti al suo attivo ben 32 anni di attività e non sarebbe dotata dei sofisticati software di sicurezza in funzione sui mezzi di più recente produzione.

I sommozzatori si sono immediatamente attivati alla ricerca delle persone cadute in mare con la propria auto, ma hanno potuto recuperare solamente i loro corpi esanimi. L’uomo è stato il primo ad essere ritrovato, e qualche tempo dopo i sub sono riusciti a recuperare anche la sua compagna di viaggio, purtroppo anche lei ormai morta.

L’armatore della compagnia, Vincenzo Onorato, recatosi sul posto ha dichiarato di “essere vicino ai famigliari delle vittime”  “l’azienda – ha aggiunto – si mette a disposizione per ogni intervento di sostegno e di aiuto che si rendesse opportuno e necessario”.

Inquietante la dinamica dell’incidente ricostruita dagli inquirenti; la nave, dopo l’innesto della marcia avanti, avrebbe marciato sull’acqua per una ventina di secondi circa, spostandosi di una decina di metri e staccandosi di conseguenza dalla banchina. Nello stesso momento, la piattaforma mobile della nave abbandonava l’Opel Astra delle due vittime in transito. Il distacco dalla terraferma avrebbe provocato l’inclinazione verso il basso della suddetta piattaforma, facendo irrimediabilmente scivolare l’auto nel mare del porto.

A.S.