Roma, 8^Conferenza Internazionale IOHA su salute, lavoro e responsabilità sociale

Dal 28 Settembre al 2 ottobre 2010 si svolgerà a Roma l’8^ Conferenza Internazionale “Salute, Lavoro e Responsabilità sociale. L’igienista occupazionale e l’integrazione tra ambiente, salute e sicurezza” presso l’Università Urbaniana.
L`organizzazione dell`evento, il più grande evento internazionale di igiene occupazionale, sarà a cura dell’Associazione italiana degli igienisti industriali (Aidii), membro italiano dell’International Occupational Hygiene Association (Ioha), da Inail e Ispesl, le due istituzioni italiane responsabili per la prevenzione e per l’assicurazione dei rischi professionali, per la tutela della salute e dell’ambiente all’interno ed all’esterno dei luoghi di lavoro

L’igiene industriale è la disciplina scientifica volta ad individuare, valutare e controllare i fattori ambientali di natura chimica, fisica e biologica che derivano dalle attività produttive e che possono incidere negativamente sulla salute ed il benessere dei lavoratori e della popolazione.

La conferenza prevede 800 contributi scientifici, 10 keynote lectures, 24 workshop, 15 corsi di sviluppo professionale, circa 330 comunicazioni orali e 225 poster, diversi meeting, incontri professionali e altre attività scientifiche. I temi trattati spaziano dai quelli più tradizionali dell’igiene occupazionale fino ad argomenti d’avanguardia. I relatori sono ricercatori e professionisti provenienti dalle più prestigiose università, istituzioni, organizzazioni ed associazioni professionali impegnate sul tema della salute e della sicurezza occupazionale. Destinatari dell’evento sono ricercatori e professionisti a livello mondiale in materia di salute dei lavoratori, sicurezza, ambiente e responsabilità sociale.

La Conferenza ha già ottenuto il riconoscimento dei crediti dall’ Australian Institute of Occupational Hygienists (AIOH), dal Canadian Registration Board of Occupational Hygienist (CRBOH), dalla British Occupational Hygiene Society (BOHS) e dall’ECM e dall’ICFP italiani.

Adriana Ruggeri