Roma: serpente nell’androne di un palazzo

Ieri sera, nell’androne di un palazzo vicino al Pantheon romano, un condomino ha ritrovato un cucciolo di serpente di medie dimensioni. Il rettile è stato immediatamente catturato e consegnato alla Protezione Civile. Secondo le prime testimonianze, potrebbe trattarsi di un esemplare di pitone oppure di una grossa vipera. A breve, gli esperti si pronunceranno sulla razza dell’animale.

Secondo Pierluigi Angeloni, volontario dell’associazione Natura Sicura, si tratta di un ritrovamento abbastanza comune: “Serpenti in piena città non sono una rarità, soprattutto in questo periodo in cui, terminata la stagione degli amori, tornano a cercare un posto dove rintanarsi e dove trovare cibo. E, in città gli accumuli di spazzatura creano le condizioni ideali per un loro rifugio“.

Lo stesso Angeloni ha ricordato che “di chiamate per serpenti ne riceviamo una decina al giorno ma certo in pieno centro è più raro”. Proprio la scorsa settimana, infatti, l’associazione Natura Sicura è stata chiamata per catturare un pitone in Via delle Quattro Fontane. Per quanto riguarda il ritrovamento di ieri, ancora non sono stati effettuati gli adeguati approfondimenti per conoscere la natura e la provenienza dell’animale. Questo perché, spiega il volontario, “non vogliamo creare allarme ingiustificato tra i cittadini. Anche perché non sono certo i serpenti ma i topi gli animali che, in città, stanno creando allarme tra gli abitanti”.

Proprio i topi stanno creando non pochi disagi agli abitanti delle zone del centro, che ogni giorno si imbattono in incontri ravvicinati con i grossi roditori: “I miei figli che tornano molto tardi la sera, in piazza delle Coppelle si imbattono in vere e proprie frotte di topi che scorrazzano indisturbati per la piazza. E’ assurdo che il Comune non si preoccupi di fare derattizzazioni o disinfestazioni” afferma un’abitante della zona.

Di Marcello Accanto