Dolce e Gabbana: la primavera-estate 2010 sarà in bianco

Milano Moda Donna 2010 Dolce e Gabbana

È bianca la collezione che i due stilisti siciliani Domenico Dolce e Stefano Gabbana hanno proposto per la primavera-estate 2011.

Sembrano infatti quasi un corredo da sposa siciliana, i capi presentati sulle passerelle di Milano Moda Donna: bianchi i ricami che sembrano lavorati coi telai dalle nonne, o a mano con l’uncinetto, pizzi e macramé ricamati e intagliati come quelli di una volta, bianchi i guardaroba estivi in lino, seta, percalle e mussola, per un look che veste la donna di total white, così elegante eppure così semplice.

Sensualità, Sartorialità e Sicilianità sono da sempre, in questa come in tutte le precedenti collezioni, il marchio di fabbrica dei due artisti, ispirati come sempre dalla magica isola che ha fatto loro da culla e che è ancora oggi per loro fonte inestinguibile di ispirazione e creatività.
Baby doll, camicie da scolaretta, gonne, abiti lunghi e pagliaccetti, il tubino-tovaglia con bande di pizzo entre-deux, la camisola con tunichetta e shorts di mussola ricamata, la gonna stretta e la giacchina tutta centrini e tanti altri capi: sembrano tutti venuti fuori da un baule della nonna, vestiti color bianco purezza ma che poi indossati nascondono una donna grintosa e indipendente.

A far da contrasto a così tanta bianco candore, ovviamente, gli immancabili tailleur, rigorosamente neri. La nuova collezione primavera estate quindi non lascia spazio a fantasie né floreali né animalier né altro, come hanno proposto spesso nelle loro collezioni i due stilisti, ottenendo un dualismo esplicitamente netto.

Il parterre con cui Dolce e Gabbana hanno sfilato a Milano Moda Donna era ricco di celebrità: una tra tutte la Venere nera Naomi Campbell cui gli stilisti hanno dedicato una maglia in onore dei 25 anni di brillante carriera della top model, anni in cui insieme indubbiamente sono cresciuti.

Martina Guastella