Fiera del Libro Brescia 2010, dal 1 al 10 ottobre

Un appuntamento che si ripresenta con continuità da più di 50 anni e che rappresenta una vera e propria tappa forzata per tutti gli amanti dei libri. Si tratta della Fiera del Libro di Brescia, che si terrà in piazza Paolo VI dal 1 al 10 ottobre. La tradizione ha sempre voluto che la Fiera si tenesse in primavera, ma quest’anno l’evento è stato collegato alla Notte Bianca dell’arte e della cultura, che inizierà proprio il 2 ottobre. “La fiera del libro è una delle manifestazioni più importanti della città – ha dichiarato l’assessore alla cultura del comune Andrea Arcai – e per questo motivo, nonostante i tagli ai fondi per la cultura, abbiamo fatto i salti mortali per continuare questa tradizione anche per quest’anno e così continueremo a farlo per gli anni a venire”.

La manifestazione è stata organizzata dalla Loggia, insieme all’associazione II leggio e ad altre realtà locali. Ci saranno letture, incontri con autori, dibattiti, presentazioni e molto altro ancora. Nei primi tre giorni la Fiera sarà affiancata dalla II edizione di Piazze d’Europa che, organizzata da Confesercenti, farà arriverà a Brescia moltissimi prodotti enogastronomici ed artigianali provenienti da tutta Europa. Sabato 2 ottobre alle 21:30 c’è molta attesa per un ospite d’eccezione, lo scrittore idolo delle ragazzine Federico Moccia, che parlerà del suo Scusa ma ti voglio sposare. Fra gli altri ospiti troviamo poi Gabriele Picco con Cosa ti cade dagli occhi ed anche una speciale anteprima nazionale del libro L’uomo che amava i cani, di Leonardo Padura Fuentes. Il giovane scrittore Alessandro D’Avenia, autore del fortunato romanzo d’esordio Bianca come il latte e rossa come il sangue, sarà presentato dall’assessore Arcai nel salone Vanvitelliano di palazzo Loggia.

Un’importante novità di questa edizione 2010 saranno le passeggiate letterarie, organizzate dall’associazione II Capitolium, che si svolgeranno secondo due itinerari nel centro storico della città il 2 e il 3 ed il 9 e il 10 ottobre, praticamente nei due weekend compresi dalla Fiera. Monica Ferrata, dell’associazione II leggio, ha commentato: “Considerando che Brescia vanta sul suo territorio un passato illustre il cittadino bresciano, così come il turista, potrà riscoprire la città passeggiando tra la cultura”.

Per info:  http://www.comune.brescia.it/

(Fonte quibrescia.it)

Andrea Camillo