Giorgio Armani: la primavera estate 2010 è total blue

Giorgio Armani, primavera estate 2010

Dopo lo stile total white della sfilata di Milano Moda Donna di Dolce e Gabbana, che hanno presentato per la collezione primavera estate 2010, anche lo stilista Giorgio Armani nel penultimo giorno di sfilate ha lanciato uno stile dal carattere monocromatico.

Nel quartiere generale di via Bergognone a Milano, lo stilista ha accolto le celebrità accorse alla sfilata in una location a dir poco esclusiva: tra le altre, erano presenti personaggi come Megan Fox e suo marito Brian Austin Green, George Clooney ed Elisabetta Canalis, il calciatore dell’Inter Wesley Snejder e la moglie Yolanthe.

L’ambientazione scelta da Armani per mettere in scena la collezione primavera estate 2010 è stato il deserto: morbide dune sono state proiettate sullo sfondo delle passerelle in cui sfilavano affascinanti donne tuareg. I capi proposti dallo stilista, giacchine avvitate, pantaloni skinny con pince in vita, gonne e bluse in tessuto trasparente, tuniche arabeggianti, sono tutti di colore blu. Blu in tutte le varie sfumature del colore, dal cangiante al trasparente, dall’opaco al brillante; blu che diventa un colore anche da giorno; blu come colore dell’eleganza che riesce a dare lo stesso effetto raffinato e prezioso del nero. Questa donna, orgogliosa e severa ma sempre elegantissima, ama anche giocare con la sovrapposizione degli abiti, e così mette insieme tre o più pezzi.

Erano anni che volevo fare il blu, l’ho fatto totale, dall’inizio alla fine così nessuno oserà più creare una collezione completamente di questo colore!“ ha detto lo stilista.
Ad impreziosire gli abiti in passerella, accessori glamour abbinati ai vestiti: le modelle sono spesso con un cappello in testa, in pieno stile turbante per restare in tema arabeggiante. Ad illuminarle ancora, gioielli preziosi che brillano sui capi, tutti ovviamente, rigorosamente blu.

Martina Guastella