Volley, Italia 2010: qualificazioni leggendarie per le africane

Egitto Volley

Il continente africano entra nella storia dei Mondiali di Volley italiani. Ad accedere alla seconda fase per la prima volta in un campionato mondiale, infatti, sono due squadre africane l’Egitto e il Camerun.

Sorpresa a Modena nel girone C dove il Camerun supera in rimonta la più quotata Australia con mattatore dell’incontro  l’opposto Ndaki Mboulet che ha messo a frutto la sua lunga militanza nel campionato francese e poi in quello giapponese. Un risultato unico nella loro storia con i camerunensi che, battendo l’Australia a Modena per 3-1, hanno anche centrato il primo successo in un Mondiale. Eloquenti le lacrime del tecnico Nonnenbroich Peter a fine partita: “Sono molto emozionato, questo è un momento storico per il Camerun e per la nostra pallavolo. Grazie ai ragazzi che ci hanno messo il cuore“. La vittoria dei camerunensi si è notata anche dalle lacrime che scendevano dai loro occhi mentre inscenavano balli di gruppo o si inginocchiavano per pregare.

A Milano è invece l’Egitto a fare festa assieme al suo tecnico Antonio Giacobbe: “Per noi è una qualificazione storica – ha detto – quella di oggi è stata una sconfitta indolore visto che alla fine non ha compresso la qualificazione“. Giacobbe, buddhista della stessa “corrente” di Roberto Baggio, già nel 2006 aveva centrato l’impresa di portare alla seconda fase una squadra africana, la Tunisia

Ora nella seconda fase sia Egitto che Camerun sono state inserite rispettivamente nei giron1 I e L. I faraoni troveranno la Spagna e la potente Russia una delle candidate alla vittoria finale mentre il Camerun non ha quasi praticamente chance di qualificarsi ai primi due posti del girone in quanto il colosso Usa e l’emergente Repubblica Ceca nella prima fase hanno espresso un grande gioco che non lascia molti spazi all’avversario.

Marco Stiletti