Basket, NBA: Bargnani nuovo leader dei Raptors

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:18
Andrea Bargnani

TORONTO – Orfani di Chris Bosh, emigrato a Miami nel rovente mercato estivo, i Raptors sono alla ricerca di un nuovo leader pronto a guidarli nell’assalto ai playoff della NBA. Dopo aver onorato la maglia azzurra nelle qualificazioni agli Europei del 2011, Andrea Bargnani è maturo abbastanza per prendere per mano Toronto e diventare la nuova punta di diamante del team canadese allenat0 dal coach Jay Triano.

E’ strano andare nello spogliatoio e vedere che, dopo tanti anni, Bosh non c’è. Lui ha fatto una scelta che va rispettata. Quest’anno avvertiamo grandi aspettative, è qualcosa che non riguarda solo me“. “Io cercherò di giocare nel miglior modo possibile per me e per il team. – spiega Bargnani incontrando la stampa nel media day allestito all’Air Canada Centre di Toronto prima dell’inizio del tranining camp -. Non veniamo certo dalla conquista del titolo, quindi dobbiamo migliorare tutti – dice ripensando al deludente epilogo del 2009-2010, quando i Raptors hanno fallito la qualificazione ai playoff crollando nella seconda parte della regular season -. Sono arrivati diversi giocatori nuovi – aggiunge – e siamo nel complesso una squadra giovane. Sarà importante trovare la chimica come gruppo. Quest’anno dobbiamo correre: deve essere il nostro punto di forza perché siamo giovani. Io sono un lungo, ma non ho mai avuto problemi a correre“.

Bargnani ha vissuto un’estate intensa con la maglia azzurra nelle qualificazioni agli Europei 2011: “Vengo da due mesi con la Nazionale. Ho giocato spesso come centro, quindi con le spalle a canestro. Ero un punto di riferimento – continua -, ho toccato moltissimi palloni e ho provato molte cose che potranno essermi utili in questa nuova stagione Nba. Ho dovuto fare i conti con molti raddoppi di marcatura, ho sperimentato situazioni che magari si verificheranno spesso quest’anno – spiega ancora -. Cercherò di essere più aggressivo, cercherò di giocare più vicino al canestro. I miei numeri sono migliorati lo scorso anno. L’obiettivo è continuare così“.

Marco Stiletti