Emma Marrone: non sempre si vince

Un po’ di delusione per le fans di Emma Marrone: la vincitrice di “Amici 9” è stata esclusa dagli Mtv The Summer Song 2010, il premio assegnato da Mtv alla canzone-tormentone dell’estate. Stesso discorso anche per il collega Pierdavide Carone: nessuno dei brani contenuti in “Oltre”, album della Marrone, né in “Una canzone pop”, disco di Carone, è stato giudicato come potenziale vincitore del riconoscimento.

Il motivo è stato spiegato da Luca De Gennaro, che si occupa delle strategie musicali a Mtv, su ‘Tv Sorrisi e Canzoni‘: “I pezzi di Emma e Pierdavide Carone non ci sembravano abbastanza forti ed estivi. Ma l’anno scorso ha vinto Marco Carta”, chiaro riferimento al fatto che non vengono assolutamente penalizzati i cantanti venuti fuori da un talent show, il cui talento è ormai un dato di fatto, ma il motivo dell’esclusione è il più semplice e ovvio.

Il primo premio è andato ai Sonohra con “Good Luck My Friends”, mentre il secondo a Marco Mengoni con “Stanco”.

Insomma, la verità è che non sempre si può vincere e non basta essere “nuovi di zecca” con la benedizione di Maria De Filippi per ottenere premi. Lo sanno bene Marco Carta, Valerio Scanu e soprattutto Alessandra Amoroso, che nonostante siano più “vecchiotti” di Emma, Loredana o Pierdavide, sono apprezzatissimi e continuano ancora a cavalcare l’onda del successo.

Emma, però, ha una grinta ineguagliabile e non basta certo l’esclusione da un premio a scoraggiarla. Qualche giorno fa è uscito il suo nuovo singolo, “Con le nuvole”, che anticipa il nuovo album “A me piace così”, previsto per il 19 ottobre. Avevamo già detto che il titolo aveva comportato qualche polemica, perché inizialmente doveva intitolarsi come il brano. I riferimenti, però, a “Senza Nuvole” di Alessandra Amoroso erano inevitabili e allora la Universal ha pensato di cambiarlo. Sarà quello definitivo? Basterà aspettare qualche giorno per scoprirlo.

Nel frattempo, godiamoci il testo di “Con le nuvole” di Emma Marrone (fonte Angolotesti.it):

“Mi sembra sia passato poco tempo,
il mio orologio è fermo e non so da quanto,
e non comprendo ciò che hai appena detto
e tu non ti ripeti più

E adesso sembra tutto assai diverso o
forse tolto il trucco dal tuo volto
Eppure ti ho parlato molto spesso
e non ti riconosco più

E tutto cambia e cambierà

Danzerò di notte con le nuvole
sfiderò la sorte senza piangere,
come se fosse pioggia, come se fosse aria
per rendere la vita,
più semplice di quel che è

Danzerò di notte con le nuvole
bacerò la sorte senza piangere
come se fosse pioggia, come se fosse aria
per rendere la vita più complice
per me e per te

Mi sembra sia passato il nostro tempo
le tue poesie, le foto in bianco e nero
e le parole scritte sopra un muro
non le leggeremo più

E tutto cambia e cambierà

Danzerò di notte con le nuvole
sfiderò la sorte senza piangere,
come se fosse pioggia, come se fosse aria
per rendere la vita
più semplice di quel che è

Danzerò di notte con le nuvole
bacerò la sorte senza piangere
come se fosse pioggia, come se fosse aria
per rendere la vita più complice

Immagini di me e di te
segnate dal tempo che
passa e lascia tracce
di sogni soffocati nella mente

Danzerò di notte con le nuvole
sfiderò la sorte senza piangere,
come se fosse pioggia, come se fosse aria
per rendere la vita
più semplice di quel che è

Danzerò di notte con le nuvole
bacerò la sorte senza piangere
come se fosse pioggia, come se fosse aria
per rendere la vita più complice
per me e per te
per me e per te”.

Antonella Gullotti