MotoGP, Lorenzo: “La Yamaha non è più veloce. Voglio il motore 2011”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:46
È preoccupato Jorge Lorenzo, leader della classifica mondiale, per le prestazioni inferiori della Yamaha rispetto alla Honda HRC di Dani Pedrosa e alla Ducati di Stoner e Hayden. L’agitazione del campione maiorchino è tale da averlo portato a chiedere di poter utilizzare già ora il motore del 2011.
  
  
  
 
  
Sale la tensione nel team di Lorenzo per gli “scarsi” risultati ottenuti nelle ultime gare dal campione spagnolo che è stato costretto a difendersi soprattutto dalla velocità superiore della Honda HRC e della Ducati. La Yamaha M1 appare visibilmente più lenta e sempre più in difficoltà rispetto agli enormi progressi fatti dalla rivale Honda e dalla casa italiana di Borgo Panigale.

Nessuno si aspettava, al termine della stagione, una rinascita così evidente e convincente sia del connazionale Pedrosa sia della Honda Hrc, l’unico in grado di portare via, almeno matematicamente, il titolo a Lorenzo. Ora bisogna correre ai ripari, trovare una soluzione in corner per evitare la pessima figura di non riusciuscire a prendere un titolo che era già in tasca.
 
La soluzione arriva proprio dal campione spagnolo, il quale non ha dubbi sul fatto che il motore 2010 della M1 non può più competere con le agguerrite rivali, dunque sarebbe meglio, secondo il centauro, correre già col motore della prossima stagione 2011. Si tratterebbe dello stesso motore provato da Lorenzo a Brno il mese di agosto.
La richiesta di Lorenzo alla casa giapponese è chiara e riguarda già il prossimo week end, dove si correra a Motegi, GP del Giappone. Del resto i problemi principali della Yamaha,la gestione dei consumi e l’affidabilità, non danno tranquillità nè garanzia di prestazione per affrontare l’ultima parte della stagione.
 
Fiorenza Ciribilli
 
 
 

    

 
 

 

    

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!