Torino, testa di maiale davanti alla sede granata

Urbano Cairo, 53 anni, presidente del Torino dal 2005

La protesta dei tifosi granata nei confronti della società non sembra placarsi. Come spiegato in una nota dell’Ansa, oggi è stata ritrovata davanti alla sede del Torino una testa di maiale, accompagnata dal messaggio in vernice rossa “Vattene porco”, chiaramente indirizzato al presidente Urbano Cairo. La Digos sta indagando sulla vicenda.

Si tratta del terzo grave episodio di contestazione nel giro di un mese. Lo scorso 30 agosto, infatti, alcuni facinorosi avevano lanciato una bomba carta dopo aver imbrattato il marciapiede antistante il portone della sede con la scritta “Game over”. La stessa scritta era comparsa davanti alla sede della Cairo Communication, società del numero uno granata, a Milano. In quella circostanza la porta d’ingresso era stata bagnata con un liquido infiammabile.

La rabbia dei contestatori, acuita dalla difficile situazione in classifica della squadra (solo 7 punti in 6 giornate per gli uomini di Lerda), ha radici antiche: già la scorsa stagione, infatti, a causa degli scarsi risultati della squadra e della dure proteste dei tifosi, Cairo aveva temporaneamente messo in vendita il Toro, salvo poi fare retromarcia e proseguire alla guida del club granata.

Pier Francesco Caracciolo