Calciomercato Catania: maxi offerta dalla Germania per Lopez

Maxi Lopez, al Catania dal gennaio 2010
Potrebbe già essere sul viale del tramonto la “storia d’amore” che lega da   nemmeno un anno il bomber Maxi Lopez e il Catania. Secondo alcune indiscrezioni giunte  dalla Germania infatti il biondo  attaccante ribattezzato da molti addetti ai lavori il “Drogba Bianco”, sarebbe finito nel mirino del Wolfsburg pronto a versare un’importante cifra pur di garantirsi le sue prestazioni.

Maxi Lopez e Diego: attacco super – Corteggiatissimo da mezza Europa dopo le eccellenti doti di goleador messe in mostra con la maglia rossazzurra l’argentino Lopez era già stato accostato nell’ultima sessione di mercato a squadre come Inter e Napoli, anche se poi era prevalsa la decisione di rimanere a giocare per chi lo aveva saputo rilanciare alla grande. Ora la faccenda sembra cambiata. L’offerta del Wolfsburg, pronto a sborsare una cifra che si aggirerebbe intorno ai 14 milioni di euro, potrebbe trovar d’accordo sia il presidente Pulvirenti che l’argentino, fortemente tentato grazie a un sostanzioso ritocco dell’ingaggio, a vestire la casacca bianco-verde del club tedesco, dove formerebbe con l’ex-juventino Diego una delle coppie d’attacco più temibili in Bundesliga.

E DZEKO? –  Ma se davvero dovesse andare in porto l’operazione, anche se ora come ora appare difficile che il club tedesco riesca a a portare Maxi Lopez in Germania subito nel mercato di gennaio, si aprirebbe uno scenario clamoroso. Si avrebbe un’esplicita dichiarazione da parte del Wolfsburg della partenza  quasi sicura di un suo pezzo da novanta: Edin Dzeko. Sia lui che l’argentino infatti ricoprono la posizione di prima punta, e un investimento così importante per Lopez non sarebbe certamente fatto per destinarlo alla panchina. In quel caso le squadre interessate al talento bosniaco non mancherebbero di certo: Juventus, Milan, Inter e Real Madrid su tutte lo accoglierebbero a braccia aperte e farebbero a gara per averlo. Se questo a gennaio o a giugno non è dato ancora saperlo, di certo prima o poi sul giocatore del Wolfsburg si accenderanno i fuochi d’artificio.

Andrea Femiano