Alimentazione, al Sud dieta più salutare e “salva cuore”

L’alimentazione del Sud batte quella del Nord, almeno per quanto riguarda la salute del cuore. A premiare la cucina del meridione in fatto di equilibrio tra gusto, leggerezza e salute è Heinz Beck, lo chef di un ristorante romano che si è impegnato a coniugare la salute con il gusto. L’alimentazione del Sud è più ricca di prodotti semplici come pasta, pesce, verdure e frutta, che aiuterebbero il cuore a mantenersi sano e tiene lontani infarti e ictus.

Il pluripremiato chef del ristorante La Pergola del Hotel Rome Cavalieri, Heinz Beck, ideatore del ricettario “Ipertensione e alimentazione” (realizzato in collaborazione con Bruno Trimarco, presidente della SIIA, Società italiana dell’ipertensione arteriosa) ha dichiarato: “La cucina italiana fonde modernità e tradizione. Più andiamo al Sud dello stivale e più le preparazioni sono leggere, trionfa il pesce al posto della carne rossa, non si usano il burro e la panna, ma sfruttano le virtù dell’olio d’oliva. Ho ideato questo ricettario partendo dalla riduzione drastica del sale ma un piatto deve sempre avere gusto, intrigare ed emozionare. Quindi per prevenire la pressione alta ho sostituito il sale con erbe ed aromi”. Si tratta di “preparazioni leggere che salvano il gusto delle materie prime ed esaltano i sapori che conosciamo da sempre, ma che copriamo con condimenti esagerati”, sottolinea.

Fra gli errori più comuni e più pericolosi per la salute c’è infatti quello di usare troppi condimenti, variare poco, cucinare in anticipo, usare poca verdura. Nel ricettario di Heinz Beck, troviamo invece 5 piatti ‘ad hoc’ che rispettano le regole nutrizionali in materia di prevenzione dell’ipertensione e del colesterolo: al bando sale, carne rossa, molluschi, formaggi grassi e insaccati, in favore di pesce azzurro, ortaggi, frutta, pasta integrale e tonno.

Adriana Ruggeri