Forlì, prende il via oggi la “Settimana del Buon Vivere”

Prende il via oggi fino al 10 ottobre a Forlì – Cesena la 1^edizione della “Settimana del Buon Vivere” promossa da Legacoop Forlì -Cesena, LILT e IRST in collaborazione con numerose realtà locali e nazionali come occasione in cui, insieme, raccontarsi e confrontarsi sul tema del benessere che diventa identità, senso di appartenenza e sviluppodel territorio.

Una settimana di eventi gratuiti e aperti al pubblico, con i grandi protagonisti di salute, alimentazione, cultura, sport, architettura e società civile, dedicati a tutto quello che contribuisce a creare l’arte del vivere bene. In tutta la provincia si potrà entrare in contatto diretto con esperti in grado di dare i migliori consigli sull’arte di vivere bene: dalla medicina all’urbanistica, dal design all’alimentazione, passando per sport, wellness e prevenzione a tutto tondo. Si alterneranno esperti di indubbia caratura scientifica come l’oncologo Dino Amadori, gli ematologi Franco Mandelli e Sante Tura, il direttore scientifico dell’Istituto Europeo di Design Aldo Colonnetti e lo studioso di mass media Enrico Menduni, personalità di spicco come Don Luigi Ciotti e volti noti della comunicazione del calibro di Luciano Onder (TG2 Salute), Simona Branchetti (TG5), Federico Quaranta (Decanter) e Livia Azzariti (Uno Mattina).

In cartellone anche appuntamenti cinematografici (in collaborazione con il festival Sedicicorto), spettacoli teatrali per bambini con merende a base di frutta, aperitivi salutistici con i giocatori di serie A di Cesena Calcio e Fulgor Libertas Basket, riflessioni sul volontariato e il terzo settore, sessioni di Yoga della risata e Tai Chi, sorvolate in mongolfiera e punti informativi nelle piazze dei Comuni interessati all’iniziativa.

La scelta del luogo non è un caso: Forlì-Cesena è ai vertici nazionali delle classifiche del BIL, il Benessere Interno Lordo, che nelle intenzioni di economisti come Joseph Stiglitz dovrà soppiantare un indicatore ormai antiquato come il PIL, tenendo conto non solo della quantità, ma anche della qualità sociale percepita e vissuta. Oggi la Settimana del Buon Vivere si propone di attirare l’attenzione sul territorio di Forlì-Cesena, il cui primato si riassume in un indice di benessere: 170, ben settanta punti in più rispetto alla media delle oltre cento realtà considerate e 21 posizioni guadagnate rispetto alla rigorosa classifica del PIL. L’ambizione, spiegano gli organizzatori, è quella di creare una vera e propria “filiera” del buon vivere che faccia da propellente allo sviluppo del territorio.

Il programma completo della settimana è sul sito www.settimanadelbuonvivere.it.

Adriana Ruggeri