Calciomercato Milan: il Manchester City all’assalto di Pato. Dinho tentenna sul rinnovo

Alexandre Pato, due gol in quest'avvio di stagione

Stando ad alcune voci giunte dal “News of the World” Alexandre Pato, il “Papero” rossonero, farebbe gola e non poco al ct dei citizens Roberto Mancini, che avrebbe intenzione di portare il fuoriclasse brasiliano a giocare in Premier League. Con la maglia del Milan finora per lui 96 presenze condite da ben 43 gol.

57 MILIONI PIU’ ADEBAYOR IN CAMBIO DI PATO – Sembra essere questa la faraonica offerta che lo sceicco Mansur, presidente del club inglese, sarebbe disposto a formulare alla società di via Turati. La punta togolese, ormai in rotta con Mancini, accetterebbe di buon grado il trasferimento ad una delle squadre più importanti al mondo oltre che sua grande estimatrice sin dai tempi di Ancelotti. Difficilmente il Milan però accetterà la proposta considerando anche le ripetute dichiarazioni di incedibilità dell’a.d. Galliani ogni qualvolta fossero saltate fuori voci di mercato legate al suo numero 7. Inoltre Allegri ha sempre ritenuto il giovane attaccante uno dei punti di forza della squadra, una pedina fondamentale la cui mancanza, a causa di un infortunio muscolare che lo ha costretto ai box sino a sabato scorso nel match contro il Parma, ha inciso sulla prolificità in zona gol dei rossoneri.

I DUBBI DI DINHO – Più incerto e tormentato il destino di un altro illustre brasiliano in casa Milan: il “Gaucho” Ronaldinho. L’ex pallone d’oro sembra non trovarsi a meraviglia negli schemi di mister Allegri a cui si aggiunge uno rapporto non certo idilliaco come fu, ai tempi, quello con il connazionale Leonardo. Dinho ama regalare spettacolo ma per farlo deve sentirsi amato e investito del ruolo di leader. In un Milan apparso Ibra-dipendente e con un Robinho in più arrivato sul filo di lana del mercato estivo il funambolico talento di Porto Alegre potrebbe non sentirsi più indispensabile e decidere, vista anche la scadenza del contratto a gennaio 2011, di cedere già nel mercato invernale al corteggiamento sempre più serrato dei Los Angeles Galaxy, ormai da tempo sulle sue tracce. Il Presidente Berlusconi, suo grande mentore, è avvisato.

Andrea Femiano