Cagliari, Cellino alza la voce: “Conti e Agostini facciano pace con Bisoli”

Alla fine Cellino è sbottato. Da Miami, dove si trova per lavoro, il presidente del Cagliari è intervenuto in prima persona per mettere fine ai contrasti tra l’allenatore Bisoli e i due senatori del gruppo Daniele Conti e Agostini, rispettivamente capitano e vice della squadra sarda.

I FATTI – La vicenda era iniziata venerdì scorso, il giorno precedente le convocazioni di Bisoli per la partita con il Chievo. Conti e Agostini avevano incontrato il direttore generale Francesco Marroccu, lamentandosi del difficile rapporto con l’allenatore. Da qui la decisione di non convocare i due giocatori per la trasferta di Verona, decisione che ufficialmente era stata presa “di comune accordo tra società, allenatore e giocatori“, ma che in sala stampa Bisoli aveva preferito non commentare.

Al termine della partita di domenica, Bisoli aveva riaperto le porte ai due giocatori: “Non chiudo le porte a nessuno, non anteporrò mai niente o nessuno, tanto meno l’orgoglio, al bene del Cagliari“. Oggi pomeriggio, alla ripresa degli allenamenti, Conti e Agostini erano però intenzionati a non presentarsi al centro sportivo di Assemini.

L’INTERVENTO DI CELLINO – Per evitare che la situazione degenerasse, Cellino ha deciso di farsi sentire con i protagonisti di questa vicenda. “Devono pensare al bene comune” – ha tuonato il presidente – “abbiamo di fronte a noi una stagione importante e difficile, non è con le liti che si affronta. Tutti i diretti interessati facciano perciò un passo indietro e si mettano a lavorare per il bene del Cagliari“.

A questo punto è probabile che i due giocatori saranno regolarmente presenti all’allenamento di oggi, e che ci sarà un incontro (più o meno chiarificatore, questo si vedrà) con Bisoli.

Pier Francesco Caracciolo