Internet Explorer sempre più giù: la “guerra dei browser” entra nel vivo

Continua il declino di Internet Explorer. La quota di mercato mondiale detenuta dal browser targato Microsoft scende infatti per la prima volta al di sotto del 50% (49,87%). Continua invece l’ascesa dei principali rivali, cioè Mozilla Firefox e Google Chrome. Il primo si attesta al 31,5%, il secondo all’11,5%.

Un dato preoccupante per l’azienda di Redmond, che da quando ha vinto la prima “guerra dei browser” (contro Netscape, quindici anni fa, grazie all’incorporamento del proprio programma di navigazione all’interno di Windows ’95) ha lentamente perso, anno dopo anno, fette di mercato importanti. Dal 2004 infatti, grazie allo sviluppo e diffusione di browser gratuiti e open-source, Internet Explorer (anche se preinstallato in tutti i sistemi operativi Microsoft successivi) ha perso la sua posizione di sostanziale monopolio (92,18%, contro il 2,78 di Firefox), portando il divario col rivale più agguerrito a soli 18 punti percentuali circa.

Ad ogni modo a sorprendere è soprattutto la crescita di Chrome, che a soli due anni dal lancio ufficiale della prima beta si attesta già ben oltre i dieci punti percentuali (nel mese di giugno negli Stati Uniti ha superato anche Safari, molto più diffuso che in Europa). Considerato che Firefox ha pressoché mantenuto la propria fetta di mercato, è quindi il browser della “grande G” ad aver rosicchiato importanti fette di utenti ad Internet Explorer. Gli altri browser, Safari di Apple e Opera, raccolgono insieme il 5% circa di market share.

Vedremo ora se il lancio della versione definitiva di Internet Explorer 9 (per ora è disponibile la beta) riuscirà a risollevare le sorti del browser Microsoft. Sicuramente i progressi fatti in questa nuova versione sono notevoli (velocità di caricamento, schermata minimale e l’implementazione del linguaggio HTML 5), ma la concorrenza appare sempre più agguerrita e oggi più che mai in grado di mettere in seria difficoltà il “pericolante” primato di IE.

Tiziano Ottaviani