F1, Giappone: Red Bull dominano la gara. Terzo Alonso

Per una volta i pronostici hanno avuto pienamente ragione. Dopo la conquista della prima fila nella particolari qualifiche mattutine, il duo Red Bull centra la doppietta, controllando la gara dal primo giro sino alla fine. Una performance di un livello nettamente superiore rispetto alla concorrenza, con Sebastian Vettel autore di una gara perfetta, senza mai una sbavatura o incertezza, riaprendo completamente la sua lotta nel mondiale. Pacato Mark Webber che evita rischi inutili e si accoda al compagno, conquistando altri punti e mantenendo la testa della classifica. Un vero trionfo per la scuderia austriaca, che con la prestazione di oggi ritorna la scuderia piu’ forte del circus.

Fernando Alonso limita i danni salendo sul gradino piu’ basso del podio. Oggi la sua Ferrari non poteva competere con le Red Bull ed il risultato di oggi puo’ essere visto in maniera positiva. Bravissimo lo spagnolo proprio negli ultimi giri, capace di sfruttare gomme fresche e poco carburante per mettere comunque pressione a Webber e terminare la corsa subendo un distacco minimo. Male invece l’altro ferrarista Felipe Massa, subito fuori alla prima curva dopo un incidente con l’italiano Vitantonio Liuzzi.

Buona gara anche per la coppia Mclaren. Jenson Button riesce a costruire con intelligenza ed una ottima strategia un buon quarto posto, mentre Hamilton e’ quinto nonostante un problema alla terza marcia ed essere partito dal fondo della griglia. Ora il mondiale e’ ancora piu’ in salita per i due inglesi, entrambi distaccati da piu’ di 25 punti rispetto alla vetta della classifica. Schumacher sesto, aiutato dall’improvviso ritiro del compagno Rosberg, che al terzultimo giro perde la ruota posteriore.

Sempre in termini di ritiri negativa prestazione per Kubica, fuori di scena mentre era in seconda posizione (causa una gomma montata male) e Petrov autore di un brutto incidente proprio dopo la partenza. Infine da sottolineare il settimo posto dell’idolo di casa Kamui Kobayashi su Sauber, capace per tutta la gara di ingaggiare e vincere dei bei duelli che lo fanno risalire sino alla settima posizione. Davvero bravo questo pilota che promette molto per il futuro. A seguire la classifica finale.

Pos  Pilota        Team                       Tempo
1.  Vettel        Red Bull-Renault

2.  Webber        Red Bull-Renault           +0.9
3.  Alonso        Ferrari                    +2.7
4.  Button        Mclaren-Mercedes           +13.5
5.  Hamilton      Mclaren-Mercedes           +39.5
6.  Schumacher    Mercedes                   +59.9
7. Kobayashi      Sauber                     +64.0
8. Heidfeld       Sauber                     +69.6
9. Barrichello    Williams                   +70.8
10. Buemi          Toro Rosso                 +72.8
11. Algersuari     Toro Rosso                 +1 lap
12. Kovalainen     Lotus                      +1 lap
13. Trulli         Lotus                      +2 lap
14. Glock          Virgin                     +2 lap
15. Senna          HRT                        +2 lap
16. Yamamoto       HRT                        +3 lap

Per la classifica piloti Webber rimane davanti e aumenta leggermente il distacco dal ferrarista Alonso, seguito da Vettel che sale sino alla terza posizione. Perdono leggermente terreno il duo Mclaren, pian piano sempre più fuori dai giochi mondiali. Chi invece oramai non può fare più niente è Felipe Massa, che con il ritiro odierno dice definitivamente addio ad un mondiale già impossibile da molte gare. Per i costruttori nulla di invariato, con Red Bull prima che a suon di doppiette si avvia alla conquista del titolo costruttori. Ferrari terza con poche possibilità di sorpassare l’avversaria Mclaren. A seguire la classifiche aggiornate.

Piloti:                                     Costruttori:

1.  Webber       220            1.  Red Bull-Renault          426

2.  Alonso         206               2.  McLaren-Mercedes          381

3.  Vettel     206                     3.  Ferrari                   334

4.  Hamilton     192                4.  Mercedes                  176

5.  Button       189                   5.  Renault                   133

6.  Massa        125                6.  Force India-Mercedes       62

7.  Rosberg      122               7.  Williams-Cosworth          58

8.  Kubica       114                8.  Sauber-Ferrari             37

9.  Schumacher  54                    9.  Toro Rosso-Ferrari         11

10. Sutil   47

11.  Barrichello   41

12.  Kobayashi     27

13.  Petrov        19

14.  Hulkenberg    18

15.  Liuzzi        13

16.  Buemi          7

17.  De la Rosa     6

18.  Alguersuari    3

Riccardo Cangini