Sudore, gli uomini sudano di più e prima delle donne

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:59

Gli uomini sudano “meglio” delle donne: a parità di sforzo fisico i primi “grondano”, mentre le seconde si “imperlano” appena. A mettere in evidenza le differenze nella sudorazione di uomini e donne è uno studio condotto dai ricercatori giapponesi dell’Osaka International University e dell’Università di Kobei, pubblicato su Experimental Physiology.

I ricercatori hanno sottoposto a un’ora di allenamento a clima controllato e a intensità crescente 37 persone (20 uomini e 17 donne) divise in quattro gruppi – uomini allenati e non allenati, donne allenate e non allenate – per monitorarne le reazioni. La misura della sudorazione ha dimostrato che questa sale per tutti i gruppi: i risultati hanno mostrato che gli uomini sudano però di più del gentil sesso, e che la quantità di sudore emessa è proporzionale all’aumento dell’intensità dell’allenamento. Le donne richiedono invece un forte aumento della temperatura corporea prima di iniziare a sudare, e in particolare a far registrare i livelli più bassi di sudorazione sono state le donne non allenate.

Non solo: mentre per i maschietti è sufficiente compiere sforzi appena più intensi del normale per iniziare a sudare, le donne hanno un maggior adattamento dell’organismo alla temperatura corporea in aumento tale che, oltre a sudare meno del sesso forte, iniziano più tardi, sfruttando meno i vantaggi della sudorazione, siano essi legati al ristabilimento della temperatura corporea ottimale o all’eliminazione di liquidi in eccesso o tossine durante lo sport.

Yoshimitsu Inoue, coordinatore dello studio, sostiene che alla base di tutto possa esserci una ragione evoluzionistica: “Le donne hanno generalmente meno fluido corporeo degli uomini, il che le porta a essere disidratate più facilmente – spiega -. Pertanto, sudare di meno può essere una strategia di adattamento per la sopravvivenza in un ambiente caldo. Il tasso di sudorazione più alto negli uomini può essere invece una strategia per una maggiore efficienza legata a lavori fisici prolungati”.

In definitiva, stando a questo studio, il genere maschile tende a sudare molto più velocemente e in quantità maggiori rispetto a quello femminile e, nonostante di primo acchito il fenomeno potrebbe rivelarsi imbarazzante, ciò indica un funzionamento più efficiente del metabolismo dell’uomo.

Adriana Ruggeri

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!