Wii Party: divertimento per tutta la famiglia

Dall’ 8 ottobre 2010, grandi e piccini potranno riunirsi, divertirsi e giocare insieme grazie a Wii Party.

Venduto in bundle con il remote control Wii al prezzo di 48 euro, Wii party si può raccontare in tre parole: semplice, intuitivo e divertente.

Il gioco è composto da più di 80 mini-giochi che permetteranno all’utente di divertirsi in modalità singola, di coppia o di gruppo. Nonostante sia presente la modalità single player  il gioco esprime il suo massimo potenziale multiplayer.

Ogni minigioco è semplice e immediato, caratteristiche che rende Wii Party divertente il perfetto prototipo della recente filosofia Nintendo.

I minigiochi sono divisi in :

Giochi di coppia

Amici per la Pelle: un miniquiz che testa la sintonia tra coloro che giocano

Giochi in casa: sono giochi che come suggerisce il titolo si basano sullo sfruttamento dell’ambiente circostante. Un esempio è Caccia ai tesori in cui uno dei giocatori deve nascondere i Wii Remote in giro per la stanza mentre gli altri sono fuori. Una volta rientrati nella stanza gli altri partecipanti dovranno ritrovare il controller entro un tempo prestabilito.

Wii party è la prova dello sforzo creativo che la Nintendo sta facendo per confenzionare un prodotto che riesca a proporre un intrattenimento non banale e coinvoltente.

Rispetto a Wii Sport Resort questo gioco presenta un’estetica più curata, i volti dei Mii risultano più espressivi e con un vestiario più curato e i minigiochi sono accompagnati da jingle piacevoli e allegri.

Per molte persone la console della nintendo è ormai sinonimo di tennis, bowling, freccette, boxe, tiro con l’arco… e per queste persone la Wii funge quasi da aggregatore e strumento di divertimento durante riunioni in famiglia o serata a casa d’amici. Degno erede dei titoli che lo hanno preceduto si rivela una calamita per parenti e amici incuriositi da questo nuovo sistema d’intrattenimento.

Cristina Rufini