Zucchero, Bono e molti altri per il disco rock “Chocabeck”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:31

Chocabeck” in dialetto emiliano è un’espressione utilizzata per indicare o una pianta aromatica, o anche il concetto di “vai a quel paese”. Non solo. Dal 3 novembre in tutto il mondo in contemporanea sarà anche il titolo del nuovo album di inediti di Zucchero Sugar Fornaciari.

L’album segna una vera a propria svolta rock per il cantante, e il primo singolo, dal titolo “E’ un peccato morir” farà da apripista ad una serie di pezzi dalle sonorità nuove.

In realtà, sia il titolo che l’artwork della cover del disco sono ancora nella fase di lavorazione; quel che è certo è che nella versione internazionale la canzone dal titolo “Il suono della domenica” è stata trasformata da Bono degli U2, che ne ha scritto le parole, in “Someone else’s tears”.
Ma oltre al frontman della band irlandese, la realizzazione del disco ha visto la collaborazione di artisti del calibro di Max Marcolini, Jon Hopkins, Davide Rossi, Bob Carr, Brian Wilson, il fondatore dei Beach Boys, Jeffrey Foskett e tra gli italiani Pasquale Panella, Francesco Guccini e Mimmo Cavallo.
In particolare, l’apripista “E’ un peccato morir” è prodotto da Brendan O‘Brien & Zucchero e missato da Brendan O’Brien; alle musiche ha lavorato Zucchero che ne ha anche scritto il testo insime a Pasquale Panella.

A quanto detto dall’ufficio stampa di Fornaciari, l’album, in uscita il 3 novembre in tutto il mondo, verrà presentato già domenica 31 ottobre nei pressi di Milano, in una location che “’non manchera’ di sorprendere anche per gli amanti del cinema e della letteratura e che richiama fortemente tutto il mondo di Zucchero’.
A produrre un disco così “internazionale”, due produttori americani: oltre O’Brien, che ha lavorato con Bruce Springsteen negli ultimi suoi quattro album, eDon Was, al fianco di Zucchero già dal precedente «Fly».

Martina Guastella

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!