Calciomercato Roma: Behrami sempre più vicino, per Simplicio voci d’addio

I nomi caldi del mercato invernale della Roma, almeno per ora, rispondono al nome di Valon Berhami e Fabio Simplicio. Per motivi differenti ovviamente. Il biondo ossigenato centrocampista, ma all’occorrenza anche terzino, in forza al West Ham sarebbe infatti finito sul taccuino del d.s. giallorosso Daniele Pradè per irrobustire il centrocampo, reparto nel quale gioca proprio il brasiliano ex-Palermo che sembra non aver convinto  mister Ranieri, e che per questo starebbe pensando di fare anzitempo le valigie. Sul giocatore sarebbero interessati Napoli e Parma.

VALON BEHRAMI: DA EX-LAZIALE A GIALLOROSSO – Valon Behrami, classe 1985, conosce bene il campionato italiano per averci giocato tra il 2005 e il 2008 con la maglia della Lazio. Ed ora dopo due anni non proprio felici in Inghilterra potrebbe esserci il clamoroso ritorno a Roma, ma sulla sponda giallorossa. Centrocampista esterno di gran movimento, abile sia nei cross che nella fase difensiva, in Premier League ha faticato e non poco soprattutto a causa di un brutto infortunio a caviglia e ginocchio patito nel marzo del 2009. Da allora l’operazione chirurgica e un lento recupero, mesi di sacrifici che si stanno però ora scontrando con la volonta dell’allenatore degli “Hammers” Avram Grant di non puntare su di lui. La Roma che pare disposta a investire sulla duttilità del giocatore ed in un suo riscatto professionale, starebbe pensando di proporre al West Ham due soluzioni: un prestito con diritto di riscatto oppure l’acquisto a titolo definitivo per una cifra di poco superiore ai 4 milioni.

SIMPLICIO, DA LEADER DI CENTROCAMPO A “BRUTTO ANATROCCOLO”- L’involuzione cha ha colpito Fabio Simplicio nell’ultimo anno e mezzo ha dell’incredibile. Da titolare inamovibile nel Palermo di Ballardini è passato nella stagione scorsa, con l’arrivo di Zenga in rosanero, ad essere coninuamente in ballottaggio con l’allora giovane promessa Javier Pastore, per poi finire relegato a suo sostituto dopo che le redini della squadra vengono assegnate a Delio Rossi. L’avventura (ma forse sarebbe meglio chiamarla disavventura) prosegue con il passaggio alla Roma, già ventilato nel mercato invernale, dove diviene un vero e proprio oggetto misterioso. Eppure era stato acquistato in qualità di jolly, di uomo d’esperienza capace di agire sia come trequartista incursore (ruolo in cui nella rosa giallorossa brilla, seppur ultimamente a fasi alterne, solo Perrotta), che come regista o centrale di centrocampo. Claudio Ranieri ha spiegato la sua assenza dai campi di gioco riconducendola ad un infortunio muscolare che avrebbe impedito a Simplicio di fare una preparazione completa prima del campionato. Ma ciò non giusticherebbe l’assenza prolungata del brasiliano (per lui una sola presenza da subentrante nel match casalingo di campionato pareggiato con il Bologna) soprattuto in un momento in cui la squadra appare in diffcoltà. Per questo, stando a quanto riportato dal “Corriere dello Sport”, Napoli e Parma starebbero seguendo con interesse le vicende legate a Simplicio, con l’intenzione, qualora i rumors di insoddisfazione legati a Fabio si facessero sempre più insistenti, di provare ad inserire nel loro organico un giocatore capace di segnare in Serie A la bellezza di 35 gol in sei stagioni.

Andrea Femiano