Calciomercato Juventus: dubbi sul futuro di Amauri in bianconero

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:27

Il centravanti della Juventus Amauri Carvalho de Oliveira potrebbe ben presto lasciare la squadra bianconera, proprio nel momento in cui Delneri sembra avere trovato i giusti ritmi ed equilibri all’interno di un gruppo completamente rivoluzionato con il suo arrivo in panchina quest’estate.  La partenza del brasiliano naturalizzato italiano, verrebe rimpiazzata con uno dei tanti nomi accostati sino a questo momento alla “Vecchia Signora”, tra cui spiccano i nazionali Alberto Gilardino e Giampaolo Pazzini.

LONTANO DA TORINO? – Sembrava dover essere uno dei punti fermi dell’attacco di Delneri ma le dichiarazioni rilasciate da Amauri ai microfoni di “Sky”, lasciano ben intendere il particolare momento vissuto dall’attaccante. “Alla Juventus mi trovo bene. Ho un contratto fino al 2012 ma per il futuro ancora niente è deciso”. Un mezzo fulmine a ciel sereno che arriva in un momento d’oro per la squadra torinese. La roboante vittoria in campionato contro il Lecce, la ritrovata competitività e  il record delle 178 marcature di capitan Del Piero con la maglia bianconera in coabitazione con Giampiero Boniperti, un’altra leggenda juventina, sono tutti elementi che han portato nell’ambiente entusiasmo e consapevolezza dei propri mezzi, oltre che essere indiscussi motivi di orgoglio. La possibilità che Amauri possa abbandonare la casacca “zebrata” sono inoltre implicitamente confermate dalla continua ed insistente ricerca del d.s Marotta di un prima punta, che va avanti ormai da diverso tempo. L’arrivo a Torino di un attaccante di peso come Gilardino o Pazzini, che appaiono ad oggi i nomi più gettonati, già nel mercato di gennaio destinerebbe quasi certamente Amauri, l’unico centravanti di ruolo della squadra (Iaquinta infatti pur essendo una prima punta ha dimostrato capacità di adattamento e di ben figurare anche in altri ruoli, come quello di seconda punta e esterno offensivo), ad un prematuro addio.

Se queste voci troveranno conferma lo si saprà tra pochi mesi. In quel caso Amauri finirebbe senz’altro al centro delle attenzioni di numerosi club, che non disdegnerebbero le qualità di un attaccante che non chiede che una cosa: giocare con continuità per dimostrare il suo valore.

Andrea Femiano