Ian Somerhalder: il vampiro ecologista che contagia i suoi fans

L’evoluzione dei mezzi di comunicazione ed i social network stanno diventando uno strumento molto utile ed immediato per poter sensibilizzare e diffondere messaggi da parte delle celebrità che, grazie all’elevato numero di fans, li utilizzano sfruttando i lati positivi di questi canali di informazione.

Uno degli esempi più recenti è quello dell’attore Ian Somerhalder che, attraverso la sua pagina Twitter, ha informato e diffuso aggiornamenti relativi al disastro ecologico avvenuto nel Golfo del Messico a Maggio e, appena possibile, segnala associazioni ed iniziative in sostegno degli animali abbandonati e dell’ambiente.

Un impegno ecologico che non è passato inosservato: il Washington Post ha infatti scelto il protagonista del serial The vampire diaries come uno dei relatori del panel Energy is urgent che si è svolto a Settembre e in cui Somerhalder ha spiegato in base alla sua esperienza personale le potenzialità dei social network per raggiungere i più giovani, argomento spesso protagonista nelle interviste all’interprete del vampiro Damon Salvatore.

Un attenzione per l’ambiente a cui anche i suoi numerosi fans di tutto il mondo hanno subito aderito, tanto da creare un progetto in vista del compleanno dell’attore.

Il sito americano Blood Falls, infatti, ha ideato Ian Somerhalder Birthday Project: una raccolta fondi da destinare alla St. Tammamy Humane Society di Covington, Louisiana (ente che lo stesso Ian sostiene in vari modi da diverso tempo). I fans ideatori del progetto raccoglieranno fondi per la causa tramite la pagina web, prepareranno un libro speciale dedicato al compleanno di Somerhalder che raccolga tutti i messaggi di buon compleanno inviati al sito, scriveranno uno speciale biglietto d’auguri per spiegare l’iniziativa ed abbelliranno il pacco da inviare con un animale di pezza come simbolo della donazione effettuata a favore degli animali abbandonati.

Lo stesso cast di The vampire diaries è stato fin da subito testimonial di diverse iniziative di solidarietà: per promuovere la prima stagione gli attori avevano partecipato ad alcuni eventi per sensibilizzare i giovani nei confronti della donazione del sangue e anche le attrici Candice Accola e Nina Dobrev hanno sfruttato le loro pagine Twitter per diffondere campagne a favore di enti ed associazioni, così come accade spesso con i loro colleghi di Twilight. Sopratutto Kellan Lutz e Peter Facinelli sono tra i più attivi nel sostenere e promuovere il coinvolgimento attivo dei fans in diversi eventi come le raccolte fondi a favore della ricerca sul cancro infantile promosse da Alex’s Lemonade (a cui l’interprete di Carlisle Cullen partecipa con frequenza) o in campagne che sostengono la PETA o altre associazioni di cui l’attore di Emmett Cullen è spesso testimonial.

Vedere come questi giovani attori di successo si impegnino in prima persona per migliorare il mondo che ci circonda e vengano sostenuti ed imitati dai fans è un segnale molto positivo che dimostra come la popolarità, se non diventa fine a se stessa, può essere sfruttata in maniera costruttiva.

Beatrice Pagan