Manchester United, l’annuncio di Rooney:”Voglio andare via”

Dopo dubbi e titubanze, arriva l’annuncio ufficiale: Wayne Rooney vuole lasciare il Manchester United. Il fulmine a ciel sereno arriva proprio dalla bocca del diretto interessato che lo ha comunicato al suo allenatore, Sir Alex Ferguson:” Rooney mi ha detto che vuole andar via. Non firmerà il rinnovo del contratto. Sono deluso e scioccato.” Così il tecnico scozzese, non appena appreso che il suo attaccante di punta vuole cambiare aria. “E’ tutto vero – continua il tecnico sul sito del club – Ero nel mio ufficio il 14 agosto, quando David Gill (direttore generale ndr)  mi ha detto di aver ricevuto una telefonata dal suo agente. Gli aveva detto che Wayne non avrebbe firmato il nuovo contratto. Ero basito, non riuscivo a capire. Pochi mesi prima aveva detto che sarebbe rimasto tutta la vita nel più grande club del mondo. Non sappiamo cosa sia cambiato nella testa del ragazzo.”

Dopo questo episodio, l’incontro tra giocatore e allenatore. Ma anche lì, i timori sono divenuti realtà:”L’ho incontrato e mi ha ripetuto le stesse cose. Voleva andarsene. Gli ho detto solo una cosa: di rispettare il club.” Sir Alex ribatte che la società ha sempre fatto il possibile per lui, proprio come tutti i grandi giocatori. Un rapporto quasi da padre-figlio, quello fra i due. Ecco perché l’annuncio shock appare ancora più disarmante. Altro punto incomprensibile sia dai red devils che dalla stampa, è il periodo in cui Rooney fa queste dichiarazioni. Mancano ancora più di due mesi al mercato invernale e il “fattaccio” potrebbe andare anche a danno del giocatore stesso. Anche domani, nella partita contro il Bursaspor, si accomoderà in panchina. La motivazione è sempre quella del dolore alla caviglia, ma ormai nessuno sa più se credere o meno a questa versione.

C’è chi dice che il rapporto fra i due si sia logorato già al tempo dello scandalo sessuale che ha investito l’attaccante inglese, ma il tecnico dello United nega. E’ cosa certa però, che Rooney è sul mercato e le sirene spagnole e inglesi già impazzano. Anche la squadra si è ormai piegata al volere del centravanti:”Al momento – dichiara infine Ferguson –  non ci sono offerte. Lo abbiamo sempre considerato incedibile, ma ora cambieremo atteggiamento e daremo alle altre squadre la possibilità di negoziare.”

Giuseppe Greco