Calciomercato Sampdoria, Gasparin: “Ziegler non vuole rinnovare”

In casa Sampdoria l’aria non è delle migliori, non solo per la sconfitta a Kharkiv contro il Metalist o perchè la squadra, nonostante i suoi 10 punti in Serie A, non riesca ad esprimersi come un tempo, ma perchè continua l’epopea dedicata a Reto Ziegler.

Il rifiuto – Il terzino sinistro svizzzero, arrivato in Italia tre anni fa dal Tottenham dove era relegato in panchina, scoperto da Beppe Marotta a suo tempo, è in scadenza di contratto e già in estate era stato affiancato alla Juventus, così come i tre quarti della squadra doriana. La dirigenza della Sampdoria ha avanzato le sue proposte contrattuale così da adeguare lo stipendio alle necessità del giocatore, che attualmente si può definire un perno della difesa e un giocatore che è riuscito a crescere tantissimo durante il suo periodo a Genova: Ziegler però, insieme al procuratore, continua a rifiutare.

Offerte mai giunte – Sono arrivate anche voci secondo cui Spalletti si sia fatto avanti per il giocatore che nei suoi schemi allo Zenit si inserirebbe benissimo: Gasparin però ci tiene a precisare che sono tutte voci senza fondamenta, dato che non è pervenuta nessuna offerta per lo svizzero, tantomeno quelle vociferate in estate del Liverpool, disposto a spendere 7 milioni per l’esterno. Certamente l’interesse della Sampdoria sembra essere quello di cedere il giocatore a Gennaio, qualora non si dovesse trovare l’accordo per il rinnovo: se Ziegler dovesse restare in scadenza nella Sampdoria oltre la finestra di mercato invernale significherebbe perderlo a parametro zero a Giugno, e creare una minusvalenza importante per le casse di una squadra che non naviga nell’oro.

Il presente – Attualmente la differenza tra domanda e offerta aleggia sui 200mila euro: la Sampdoria offre un milione, il procuratore di Ziegler ne chiede 1,2. Cifre che sembrano davvero irrisorie, ma diciamo che lo svizzero dopo l’eliminazione dalla Champions League è stato il giocatore che può ne ha risentito, però lasciano sperare le dichiarazioni del post partita con la Fiorentina, nella quale ha siglato il pareggio con una splendida punizione: “Stiamo lavorando per il rinnovo: c’è l’interesse e fino a Giugno sicuramente resto qua”. Il tempo parlerà e un passaggio di turno in Europa League potrebbe aiutare non poco.

Mario Petillo