Aspirina per prevenire il tumore al colon retto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:09

La lotta contro i tumori continua. Alcuni dei mali più brutti che esistano possono essere combattuti con alcune semplici medicine. La notizia ha dell’incredibile, ma senza ogni ombra di dubbio rassicurerà molte persone. I tumori sono infatti ancora una delle cause che provocano un tasso di mortalità molto alta e per abbassare queste percentuali è bene spendere tutte le energie in studi e ricerche in grado di portare a grossi passi in avanti.

Per quanto appena espresso è bene accogliere nel migliore dei modi lo studio coordinato da Peter Rothwell del John Radcliffe Hospital di Oxford. Il team di scienziati ha raggiunto una sensazionale conclusione. Conclusione che porterà nuove cure e un nuovo metodo di prevenzione per il tumore al colon retto.

Ciò che è stato scoperto è che l’aspirina, assunta in piccole dosi, aiuta a prevenire il tumore e ne riduce la mortalità. La cura è quindi sempre stata alla portata di mano e non ce ne eravamo ancora accorti. Entrando nello specifico, grazie anche alla pubblicazione dell’intera ricerca sulla rivista specializzata intitolata ‘Lancet’, possiamo dire che i dati portati come controprova di quanto affermato fanno risaltare che le probabilità di sviluppare la neoplasia risulterebbero ridotte di un quarto e il rischio di morte di oltre un terzo. Numeri importanti che non possono far dormire sugli allori, ma che sicuramente danno speranze.

Sembra incredibile. L’aspirina l’abbiamo sempre avuta sotto gli occhi. Di solito ne assumiamo una pastiglia proprio per combattere i mali minori come un banale mal di testa o contro i sintomi influenzali. Non tutti sanno che, lo stesso medicinale, è già in uso per la prevenzione delle malattie cardiovascolari nei soggetti a rischio e per combattere pericolose patologie come ictus e infarto.

Il medicinale pare quindi essere adatto per tutto. Nonostante molti siano contro le soluzioni chimiche e preferiscano le medicine naturali ai farmaci, è bene affermare come l’aspirina sia invece un farmaco amico dell’uomo in grado di proteggerlo da diverse malattie.

Alessandra Solmi