Dario Gatti: ritrovato, la famiglia ringrazia i soccorsi


Solo un falso allarme per Dario Gatti, lo studente ventisettenne scomparso giovedì scorso e ritrovato ieri pomeriggio.

I suoi familiari hanno tirato un sospiro di sollievo, la ricerca è terminata nel migliore degli esiti: il giovane sta bene. Parla la sorella Silvia, che intende ringraziare quanti hanno aiutato le ansiose ricerche in questi due giorni, dicendo: “La famiglia Gatti vorrebbe ringraziare tutti i volontari, la Protezione Civile, Carabinieri, Vigili del Fuoco, Corpo Forestale dello Stato, tutti coloro che hanno reso possibile il ritrovamento di Dario. Un sentito ringraziamento”.

Il ragazzo è stato ritrovato ieri pomeriggio. Residente a Carnago, aveva detto, pochi giorni prima di sparire, di essere impegnato nella stesura della tesi di laurea. Poco dopo, però, i genitori scoprivano che si trattava di una bugia: il ragazzo non frequentava più la Facoltà di ingegneria aerospaziale da quasi un anno, e molti esami lo separavano dalla fine del suo percorso di studi.

Giovedì pomeriggio, intorno alle 16, Dario era entrato nel bosco dietro casa, non facendovi più ritorno. Da qui era arrivato a piedi in un supermercato Esselunga, a Venegono Inferioriore, poi al bar per un boccone: qui è stato colto da un malore e i soccorritori del 118 lo hanno riconosciuto immediatamente.

L’dientikit era stato diramato a tutte le stazioni delle forze dell’ordine, e anche la trasmissione Chi l’ha visto si era impegnata nelle sue ricerche. Decine di unità avevano aiutato i soccorritori, dalla protezione civile alla Forestale, ma le prime ricerche non avevano dato alcun esito: la macchia boschiva dove il giovane si era allontanato si era rivelata difficilmente perlustrabile per la sua immensa estensione.

L’avvistamento da parte di due giovani, poi, che dichiararono di averlo avvistato presso i boschi di via Pollo a Caronno Varesino, avevano sviato i luoghi di ricerca. Per fortuna, la sparizione si è rivelata essere un falso allarme, un allontanamento spiegato forse dalla pressione con cui il ventisettenne viveva il suo percorso di studi travagliato.

Le visite mediche di routine parlano, comunque, di un quadro molto positivo. Dario Gatti sta bene ed è ritornato a casa.

foto: VareseNotizie

Carmine Della Pia