Serie A, Lazio-Cagliari 2-1: Mauri e Floccari lanciano i capitolini in vetta

Continua a volare la Lazio di Edy Reja. I Biancocelesti vincono infatti la gara valida per l’8^ giornata della Serie A 2010/2011 contro il Cagliari per 2 a 1, grazie alle reti realizzate da Floccari e Mauri rispettivamente al 21′ ed al 52′. Per i Sardi il gol che ha dimezzato lo svantaggio è stato invece segnato da Matri al 58′. Per la Lazio arriva così la sesta vittoria stagionale, che porta la squadra di Reja in vetta con 19 punti: l’allenatore friulano ha già fatto meglio dei colleghi scudettati biancocelesti Maestrelli ed Eriksson. Per il Cagliari arriva un nuovo stop in Campionato non proprio meritato: i Rossoblù di Bisoli hanno infatti giocato bene, ma non sono riusciti a concretizzare le varie occasioni che hanno creato in attacco.

1 tempo – Reja manda in campo Ledesma e Zarate al posto degli annunciati Matuzalem e Rocchi. Albero di Natale per Bisoli, che manda Pinardi e Cossu alle spalle dell’unica punta Matri.

La gara vede un inizio prudente del Cagliari, che attende la Lazio nella propria metà campo per poi ripartire in contropiede. Lazio che invece prova ad andare in gol nei primi minuti di gioco.

Il primo tiro in porta della partita però lo centra il Cagliari al 9′: cross in area per Lazzari, che ci prova di sinistro al volo, con Musler che però para.

Il Cagliari inizia ad uscire dal proprio guscio ed al 17′ ci riprova con Lazzari, che di punizione prova a sorprendere un attento Muslera, che però para il suo tiro dalla distanza.

La Lazio sembra vicina allo svantaggio, ma al 21′ si porta sull’1 a 0: punizione di Hernanes, che finisce sui piedi di Mauri; il centrocampista biancazzurro si inventa un assist involontario per Floccari, che da fuori area scaglia un tiro imparabile per Agazzi.

Il gol spegne gli ardori del Cagliari, mentre da slancio alla Lazio, che al 32′ potrebbe raddoppiare: palla da Ledesma a Floccari, che ci prova da fuori area; Agazzi però è attento e para.

La gara nei minuti successivi non decolla più di tanto, e così dopo due minuti di recupero Mazzoleni chiude un primo tempo giocato a ritmi bassissimi da Lazio e Cagliari.

2 tempo – Bisoli e Reja non effetuano cambi, così in campo scendono gli stessi 22 giocatori che avevano giocato il primo tempo.

La gara riprende con gli stessi ritmi del primo tempo. Il primo tiro in porta della ripresa coincide con il secondo gol della Lazio: al 52′ triangolo Mauri-Floccari-Mauri, con il centrocampista biancoceleste che in maniera rocambolesca segna il 2 a 0.

Bisoli decide di cambiare modulo: entra Nenè al 55′ per Lazzari, e così arriva il 4-3-1-2 per la squadra rossoblù. La nuova disposizione in campo regala ai Sardi un tiro senza pretese di Pinardi da fuori area, che Muslera para facilmente, ed il gol dell’1 a 2 di Matri: al 58′ c’è infatti un cross di Cossu, che la punta rossoblù mette alle spalle di Muslera di testa.

Il gol regala fiducia al Cagliari, che inizia ad attaccare a spron battuto per trovare il gol del pari. Reja invece fa entrare Matuzalem e Rocchi al posto di Hernanes e Zarate, per passare così ad un più prudente 4-4-2.

Al 72′ Pinardi passa la palla a Matri, che ci prova di destro: Muslera però è attento e para il suo insidioso tiro.

Nei minuti finali del match il Cagliari ci prova, senza però riuscire a sfondare la porta laziale difesa da Muslera. La Lazio all’83’  invece potrebbe portarsi sul 3 a 1 con Rocchi, che a tu per tu con Agazzi si fa però ipnotizzare dal portiere del Cagliari, sbagliando così il più facile del gol.

Dopo 4 minuti di recupero termina il match dell’Olimpico, con la vittoria della Lazio per 2 a 1.

IL TABELLINO:

LAZIO (4-3-1-2) – Muslera; Lichtsteiner Biava(88′ Stendardo) Diaz Radu; Brocchi Ledesma Mauri; Hernanes(68′ Matuzalem); Floccari Zarate(74′ Rocchi). A disposizione: Berni. Garrido, Foggia, Bresciano. Allenatore: Reja.

CAGLIARI (4-3-2-1) – Agazzi; Perico Canini Astori Agostini; Biondini Nainggolan(80′ Acquafresca) Lazzari(55′ Nenè); Cossu Pinardi(74′ Laner); Matri. A disposizione: Pelizzoli. Biasi, Ariaudo, Sivakov. Allenatore: Bisoli.

Arbitro: Mazzoleni.

Marcatori: 21′ Floccari (Laz); 52′ Mauri (Laz); 58′ Matri (Cag).

Ammoniti: Perico, Nenè, Astori (Cag).

Simone Lo Iacono