Esce oggi “L’essenziale”: il nuovo disco dei Tiromancino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:13

Esce oggi in tutti i negozi di dischi l’attesissimo album del Tiromancino dal titoloL’Essenziale”.

Ma cos’è l’essenziale? Come recita il titolo della canzone omonima all’interno del disco L’essenziale e’ riuscire a dare forma anche a quello che ti sembra assurdo, e se pensi al futuro non tutto e’ perduto… l’azione, la voglia di fare, prima di tutto” dice Zampaglione per spiegare il filo conduttore che caratterizza l’intero lavoro.

”In un periodo cosi’ caotico -ha spiegato il band leader, dove a regnare pare che siano solo il superfluo e l’esteriorita’, l’essenziale penso che sia un concetto di cui necessitano tutti. Il termine ovviamente descrive anche il modus operandi con cui sono stati composti gli arrangiamenti. Sono voluto tornare a suoni semplici” ha aggiunto il cantante.

”Sto vivendo un periodo molto positivo della mia vita -ha aggiunto il cantante-, sia sotto il punto di vista professionale che sotto quello degli affetti. Ciononostante però estiste sempre dentro di me un fondo di malinconia, che è poi la molla che dà il via alla creatività. Sarà anche perchè io vengo dal blues”. E in ‘L’essenziale’ di blues ce n’è un bel po’, motivo per il quale Zampaglione si è avvalso anche di qualche musicista americano. ”Amo molto gli Stati Uniti -ha spiegato il frontman- e attraverso questi musicisti ho voluto dare un sound piu’ anglosassone al progetto. Soprattutto per la parte delle chitarre, poi, mi sono ispirato a tutto il repertorio degli anni ’70, che va dai Cream ai Led Zeppelin”.

Il sound del disco si propone diverso rispetto agli album precedenti del gruppo. Il pianoforte infatti, lascia il posto alla chitarra, ”che rimane -spiega il cantante- il mio strumento preferito. Il piano invece mi aveva stancato, perchè enfatizza certe caratteristiche della mia produzione artistica, trasformando la malinconia in tristezza”

E’ un sound, quello a cui Zampaglione e’ voluto tornare, in cui, rispetto ai suoi precedenti lavori. Se il pianoforte cede il posto ad un uso massiccio della chitarra ne risulta in parte un atmosfera malinconica che persiste in quanto caratterizzante dei Tiromancino, ma che in questo disco si riduce notevolmente.

Registrato tra Roma e Los Angeles, il disco vede anche la partecipazione di Fabri Fibra come unico ospite italiano.

Martina Guastella

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!