Anche le più pigre sono in forma

Inventare scuse per non andare in palestra è lo sport preferito delle più pigre. La palestra si rivela a migliaia di chilometri di distanza da casa e dall’ufficio (un po’ improbabile almeno che non abitiate e lavoriate a ridosso del triangolo delle Bermuda) oppure l’attività fisica è dannosa per la vostra schiena, per il vostro cuore ormai stanco (o solo per la messa in piega fatta dal parrucchiere) le lezioni poi sono noiose (meglio guardare l’immutabile telenovela in tv, no?!) e l’istruttore è un incompetente. Elencate tutte queste possibili quanto inverosimile scuse subentra la soluzione adatta a chi non vuole muoversi da casa e conservare una buona forma fisica. I recenti studi svolti dall’ Heriott-Watt University di Edimburgo sembrano incoraggianti; rivelano infatti che ad una donna bastano 3 minuti di attività fisica per aumentare il suo metabolismo in questo modo cade la solita scusa del “non ho tempo”.

Chi crede che allenarsi in modo efficace significhi per forza grondare di sudore e affannarsi, non conosce il Fitwalking; si tratta di una lunga camminata di almeno 10.000 passi da praticare ogni giorno. Sembra che riduca davvero la circonferenza del girovita e faccia diminuire la massa corporea migliorando anche la frequenza cardiaca a riposo. Per non annoiarvi potete associare il Fitwalkin all’amato shopping, guardare le vetrine per circa tre ore permette di bruciare ben 385 calorie tonificando gambe e glutei. Se invece siete segregate in ufficio, non disperate perché anche lì ci sono piccoli movimenti che nell’arco della giornata possono aiutarvi a bruciare un po’ di grassi. Cercate di alzarvi spesso dalla sedia, fate piccole passeggiate per il corridoio sgranchendo le gambe, non usate l’ascensore e soprattutto non dirigetevi verso il distributori automatici di merendine ipercaloriche!

Restare in forma è semplice, basta poco sforzo, poco tempo e un po’ di buona volontà.

Valentina Bauccio