Basket, Nba: ok Toronto e New Orleans, male i Knicks

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:03

Serata agrodolce per gli azzurri dell’Nba: Bargnani vince e convince con i suoi Raptors; Belinelli e i suoi New Orleans conquistano la seconda vittoria in due partite; Gallinari incide poco o nulla nella sconfitta che New York subisce a Boston.

Toronto c’è – C’era voglia di rivalsa in casa Raptors dopo la sconfitta subita ad opera dei Knicks nella prima partita della stagione. L’occasione di rifarsi capita contro i Cleveland Cavs. All’Air Canada Centre, i Raptors domano la franchigia orfana di LeBron James (vita dura senza “il Prescelto” per i Cavs) per 101-87, sfruttando un terzo quarto da favola, nel quale hanno infilato un parziale di 31-17, decisivo ai fini della vittoria. Sopra le righe la prova di Bargnani, top scorer della serata: per il “Mago” 20 punti a referto.

New Orleans fa il bis – Seconda uscita stagionale per gli Hornets e seconda vittoria: a dover soccombere, stavolta, sono i Denver Nuggets (battuti 101-95), cui non basta il solito Carmelo Anthony (24 punti e 10 rimbalzi). A guidare New Orleans è uno strepitoso Chris Paul, che negli ultimo 10 minuti di gara mette a segno ben 18 punti. Sottotono la prova di Marco Belinelli: per il bolognese solo 5 punti in 24 minuti.

Cade New York – Sconfitta 105-101 per i Knicks di Danilo Gallinari. La vittoria va ai Boston Celtics di un Rajon Rondo semplicemente straordinario: 10 punti, 10 rimbalzi e 24 assist per un tripla tripla da leccarsi i baffi. Strepitose le prove di Pierce (autore anche di 14 rimbalzi) e Garnett, rispettivamente 25 e 24 punti. In casa New York, male il “Gallo”: 0/6 dal campo e solo 2 punti a referto. Nota liete, per coach D’Antoni, la prova di Amare Stoudemire. 27 i punti messi a segno dall’ex centro di Phoenix.

Edoardo Cozza