Probabili formazioni Milan-Juventus: Thiago Silva k.o., Amauri recuperato

Sarà sfida stellare quella di questa sera tra Milan e Juventus. I rossoneri, reduci da quattro vittorie consecutive in campionato, sono pronti ad effettuare il controsorpasso sull’Inter, ieri vittoriosa a Genova. Un successo sulla Juve vorrebbe anche dire portarsi da soli in testa al campionato, almeno per qualche ora. Discorso prematuro, secondo Allegri: “Domani mi aspetto una partita intensa. La classifica? Noi a questo non dobbiamo pensare, è ancora troppo presto, pensiamo solo a noi stessi“.

Dopo il pareggio di Bologna, che ha lasciato l’amaro in bocca in più di un tifoso, Del Neri è a caccia di punti: il distacco dalla vetta della classifica inizia a farsi pesante. “Dobbiamo andare a Milano convinti di poter ottenere i tre punti. Come si vince al Meazza? Con maturità – ha spiegato il tecnico –. Questi match si possono decidere con il colpo del campione. Sarà una partita tirata, un misto di forza, classe e applicazione“.

MILAN – Brutte notizie per Allegri. Oltre ad Ambrosini e Zambrotta, già in odore di esclusione, non sono stati convocati Ronaldinho, Thiago Silva e Oddo. I primi due saranno disponibili per la gara di mercoledì contro il Real Madrid, mentre le condizioni del terzino, che si è bloccato nell’allenamento di ieri, sono da valutare.

In difesa, dunque, scelte quasi obbligate. In mezzo, con Nesta, è pronto Papastathopoulos, con Bonera schierato a destra. Non è da escludere, però, l’impiego di Abate: in questo caso Bonera potrebbe scivolare in mezzo. Antonini, uscito malconcio dalla trasferta di Napoli, occuperà regolarmente la corsia di sinistra.

In mezzo al campo, nessun dubbio: confermati Gattuso, Pirlo e Boateng. Davanti, a sostenere le punte Ibrahimovic e Pato, ballottaggio Robinho-Seedorf, con il primo nettamente favorito.

Formazione (4-3-1-2): Abbiati; Bonera, Nesta, Papastathopoulos, Antonini; Gattuso, Pirlo, Boateng; Robinho; Pato, Ibrahimovic.
A disposizione: Amelia, Abate, Yepes, Montelongo, Flamini, Seedorf, Inzaghi. All. Allegri

Indisponibili: Ronaldinho (2 giorni), Zambrotta (2 giorni), Oddo (da valutare), Thiago Silva (2 giorni), Ambrosini (2 giorni), Onyewu (da valutare)

Squalificati: Nessuno

Diffidati: Gattuso, Boateng

Altri: Roma, Jankulovski, Strasser

Ballottaggi: Papastathopoulos-Abate: 70%-30%; Robinho-Seedorf: 80%-20%

JUVENTUS – Amauri, uscito durante il primo tempo della gara contro il Bologna, ha recuperato a tempo di record, ed è pronto per la panchina. Non ce l’ha fatta, invece, Iaquinta, neanche partito per Milano. In attacco, dunque, Del Neri schiererà dall’inizio Del Piero e Quagliarella.

Come prevedibile, la Commissione disciplinare ha confermato la squalifica di Krasic: al suo posto, sulla corsia di destra, ballottaggio tra Martinez e Pepe, con il primo che ha recuperato terreno ed ora appare favorito.

Stante l’indisponibilità di Grygera, la difesa sarà la stessa di domenica scorsa, con Motta e De Ceglie esterni e Bonucci-Chiellini coppia centrale davanti a Storari. In mezzo, confermatissimi Aquilani e Felipe Melo, con Marchisio a sinistra. In panchina non ci sarà Manninger, vittima di un brutto infortunio alla caviglia destra.

Formazione (4-4-2): Storari; Motta, Bonucci, Chiellini, De Ceglie; Martinez, Felipe Melo, Aquilani, Marchisio; Quagliarella, Del Piero.
A disposizione: Costantino, Legrottaglie, Sorensen, Sissoko, Pepe, Giannetti, Amauri. All. Del Neri

Indisponibili: Buffon (2 mesi), Traoré (10 giorni), Rinaudo (3 mesi), Lanzafame (20 giorni), Grygera (3 settimane), Iaquinta (1 settimana), Manninger (da valutare)

Squalificati: Krasic (2)

Diffidati: Marchisio

Altri: Grosso, Salihamidzic

Ballottaggi: Martinez-Pepe: 60%-40%

Fischio d’inizio ore 20.45 allo Stadio Meazza di Milano. Diretta tv su Sky Sport 1, Sky Calcio 1 e Premium Calcio.

Pier Francesco Caracciolo