Serie A, Genoa-Inter 0-1: Eduardo distrugge il sogno rossoblu

L’Inter va ad espugnare il Ferraris dopo essere stato fermato dalla Sampdoria in casa: ancora tante defezioni ma grande fortuna da parte di Benitez che riesce a vincere con un erroraccio di Eduardo su un tiro abbastanza facile di Muntari. Inter che recupera il secondo tempo in attesa della gara del Milan di domani sera e va a -1 dalla Lazio: buona prestazione di Santon che torna titolare da tempo e apprensione per Cambiasso, uscito dopo 20 minuti.

1 TEMPO – Tra il 9′ e il 10′ del primo tempo il Genoa si lancia in avanti con Toni ben imbeccato dai compagni di squadra e che riesce a fare anche da sponda a Mesto che però colpisce l’esterno della rete. Prova a rispondere anche l’Inter che ci aveva provato con Coutinho, veloce ad infilarsi negli spazi ma chiuso perfettamente dai difensori: Sneijder al 12′ ci prova dalla distanza ma Eduardo è attento. Al 19′ Benitez è costretto alla prima sostituzione della gara: in via precauzionale Cambiasso lascia lo spazio a Muntari.

Al 20′ ancora Genoa pericoloso con Toni che supera Lucio al limite dell’area e tira col destro ad effetto trovando Julio Cesar prontissimo. Un minuto più tardi ancora i rossoblu con Mesto che va forte col piattone ma trova ancora il portiere brasiliano. Al 32′ grandissima occasione per Eto’o che riceve in area da Sneijder: dalla posizione del dischetto del rigore il camerunense non riesce a trovare l’impatto di prima e la palla sfila sul fondo. Al 41′ prova a replicare il Genoa, mentre nell’intermezzo si sono visti scambi rapidi a centrocampo: Chico recupera palla da una respinta di Julio Cesar, scodella in area e Mesto piazza fuori dallo specchio della porta.

Il primo tempo termina col goal dell’Inter, siglato da Muntari: il ghanese prende palla e calcia nemmeno con troppa precisione in porta; Eduardo si fa scivolare la palla sulla spalla e la fa rotolare in rete. Inter in vantaggio.

2 TEMPO – Al 6′ Sneijder lancia Biabiany che velocissimo se ne va sulla fascia, arriva in area e colpisce con sicurezza: Eduardo è attivo e respinge. Al 14′ doppia sostituzione per il Genoa con Zuculini al posto di Mesto e Destro al posto di Chico. Al 19′ è costretto ad abbandonare il campo Julio Cesar: al suo posto Castellazzi. Al 23′ ci prova Eto’o in acrobazia togliendo però la palla dalla traiettoria di Muntari: il tiro si spegne oltre il palo più vicino al camerunense.

Al 26′ cross di Rafinha in area di rigore e Toni arriva a colpire di testa: Castellazzi riesce a parare in sicurezza. Al 31′ ancora Genoa con Destro che calcia altissimo: l’assedio però non finisce e Criscito ci riprova al 34′ con un tiro preciso dopo un ottimo stop di petto; palla che sfiora il palo più lontano. Al 35′ Gasperini prova il tutto per tutto e inserisce un altro attaccante: Boakye al posto di Rossi. Benitez si chiude e inserisce Cordoba al posto di Biabiany: nulla da fare quindi per Milito.

Al 44′ grandissima occasione per Boakye che supera Samuel e va al tiro da posizione ottima: tiro troppo alto e troppo potente e occasione nitidissima sciupata. Al 48′ ancora Genoa con Boakye che recupera sulla linea di fondo la palla: crossa per Toni che colpisce in pieno l’esterno della rete. La gara termina con ben 7 minuti di recupero perchè il Genoa costringe l’Inter a giocare sulle rimesse laterali ma alla fine il parziale non cambia: l’Inter vince 1 a 0.

TABELLINO

Genoa (4-4-2): Eduardo; Chico (14′ st. Destro), Dainelli, Ranocchia, Criscito; Rossi (36′ st. Boakye), Milanetto, Rafinha, Kaladze; Toni, Mesto (14′ st. Zuculini).
A disposizione: Scarpi, Moretti, Tomovic, Modesto. All. Gasperini.

Inter (4-2-3-1): Julio Cesar (19′ st. Castellazzi); Maicon, Lucio, Samuel, Santon; Zanetti, Cambiasso (19′ pt. Muntari); Coutinho, Sneijder, Biabiany (38′ st. Cordoba); Eto’o.
A disposizione: Materazzi, Cordoba, Obi, Milito, Pandev. All. Benitez.

Ammoniti: 31′ pt. Santon (I), 15′ st. Milanetto (G), 36′ st. Muntari (I), 48′ st. Boakye (G)
RETI: 48′ pt. Muntari (I)

Mario Petillo