Basket, 3a giornata Serie A: cade Siena,bene Milano

La 3a giornata di Serie A dimostra che il campionata è ben più aperto di quanto potessimo pensare ad inizio anno, riportando Siena sulla terra (sconfitta a Varese) e confermando un’ottima Milano.

Cimberio Varese-Montepaschi Siena: l’1/2 ai tiri liberi di Ronald Slay con 0.01 secondi regala la vittoria a Varese in una partita combattuta e sempre in bilico. Un sensazionale Jobey Thomas (21 punti con 4/6 da 3) permette alla Cimberio di restare a contatto e spuntarla alla fine. A Siena non basta un Kaukenas da 20 punti.

Angelico Biella-Armani Jeans Milano: punteggio pieno per una Milano che espugna il campo dell’Angelico. L’Armani riesce a mettere il muso avanti già nel primo quarto (16-19) aumentando progressivamente il vantaggio in ogni quarto, arrivando a fine gara con +9. Non basta Edgar Sosa (22 punti) per fermare una Milano capace di tirare col 57.8% da 2.

Pepsi Caserta-Scavolini Siviglia Pesaro: l’overtime condanna la Pepsi, ancora incapace di portare a casa una vittoria in stagione. Caserta trova in Di Bella il realizzatore ma non il playmaker (19 punti e 1 assist) e questo non serve a fermare una Scavolini con percentuali irreali dal campo (56.1% da 2, 42.9 da 3).

Canadian Solar Bologna-Air Avellino: la Virtus si assicura già la partita a metà incontro avendo 14 punti di vantaggio, allentando la tensione solo nell’ultimo quarto. ologna porta 5 uomini in doppia cifra (4 del quintetto base) mentre l’Air riesce ad avere il giusto contributo solo da Dean e Thomas.

Fabi Shoes Montegranaro-Benetton Treviso: partita che ha visto in vantaggio per i primi tre quarti sempre la Benetton, salvo poi cambiare faccia nell’ultimo parziale con la vittoria di Montegranaro. La Fabi Shoes dimostra compattezza e un tiro dall’arco che spiazza Treviso, tenuta in partita solo da Smith e Toolson.

Lottomatica Roma-Bennet Cantù: sorprendente vittoria di Cantù in quel di Roma. La Bennet si porta subito avanti nel primo quarto con un vantaggio importante (8-19) e resiste ai vari ritorni della Lottomatica. La squadra allenata da Boniciolli paga un pessimo 5.6% da 3 punti, contro il 60% avversario. Cantù trova un sensazionale Vladimir Micov, autore di una partita da 19 punti in 29 minuti con 4/5 da 2 e 2/3 da 3.

Banca Tercas Teramo-Dinamo Sassari: colpaccio della neopromossa Sassari a Teramo complice il dominio in pitturato di Othello Hunter (19 punti con 7/10 da 2 e 7 rimbalzi), mentre a Teramo non basta il solito ottimo Diener.

Enel Brindisi-Vanoli-Braga Cremona: la Vanoli piazza l’allungo decisivo nel terzo quarto, costruendo un vantaggio di 10 punti. Le ali Drodzov e Milic combinano per 35 punti e 14 rimbalzi risultando, insieme a Earl Jerrod Rowland, fondamentali per la vittoria.

I risultati: Cimberio Varese-Montepaschi Siena 87-86; Angelico Biella-Armani Jeans Milano 72-81; Pepsi Caserta-Scavolini Siviglia Pesaro 89-91; Canadian Solar Bologna-Air Avellino 73-66; Fabi Shoes Montegranaro-Benetton Treviso 79-72; Lottomatica Roma-Bennet Cantù 66-78; Banca Tercas Teramo-Dinamo Sassari 77-79; Enel Brindisi-Vanoli-Braga Cremona 64-71.

La Classifica: Armani Jeans Milano 6 punti; Cimberio Varese, Canadian Solar Bologna, Montepaschi Siena, Fabi Shoes Montegranaro, Angelico Biella, Bennet Cantù, Scavolini Siviglia Pesaro, Dinamo Sassari 4 punti; Lottomatica Roma, Benetton Treviso, Vanoli-Braga Cremona, Air Avellino, Enel Brindisi 2 punti; Pepsi Caserta, Banca Tercas Teramo 0 punti.

Raffaele Albo