India e Australia alzano ancora i tassi d’interesse e domani tocca alla Fed decidere

Questa mattina la Reserve Bank of Australia (Rba), la banca centrale d’Australia, ha alzato i tassi di interesse di 0,25 punti portandoli da 4,50 a 4,75%.

La decisione, a sorpresa dopo sei mesi di conferme, riflette i timori di un’inflazione divenuta sempre più un vero incubo per il governo australiano.

Già lo scorso maggio la Rba aveva alzato il costo del denaro per poi evitare, in previsione di una minore crescita di Pechino rispetto alla media dei primi mesi dell’anno e dunque di un rallentamento di domanda di materie prime da parte della Cina, ulteriori interventi.

Ma i dati sul manifatturiero cinese di ottobre (la più alta crescita degli ultimi sei mesi) fanno ora temere un impennata di richieste di molte commodity e la Rba è corsa ai ripari.

In una nota con cui la banca ha accompagnato la manovra di oggi si legge, infatti, che “le preoccupazioni sul possibile rallentamento maggiore del previsto della crescita cinese si sono assopite recentemente e i prezzi di molte commodity si sono consolidati, dopo un calo nella prima parte dell’anno. I prezzi più importanti per l’economia australiana rimangono a un livello molto alto, con il risultato che i termini di scambio sono al maggiore livello dal 1950”.

A ruota, anche l’India ha varato un’identica manovra, anche se già attesa.

La banca centrale indiana, la Reserve Bank, ha alzato i tassi dal 6 al 6,25%, il sesto aumento di quest’anno mirato al contenimento delle pressioni inflazionistiche e il secondo in un mese e mezzo.

Domani l’attenzione sarà tutta sulla Federal Reserve, anche se le previsioni sono orientate verso la conferma dell’attuale 0,25%, mentre la vera attesa  sarà soprattutto per le dichiarazioni riguardanti l’entità della manovra USA di stimolo all’economia.

Giovedì toccherà, ancora, alla Bank of England e alla BCE comunicare le decisioni in merito alle politiche monetarie, anche se le attese sono per una conferma degli attuali, rispettivi, 0,5% e 1%.

Marco Notari