Amici 10: agitazione tra ballerini e cantanti

Ad “Amici 10” è rimasto ben poco dell’atmosfera rilassata delle scorse edizioni. Tutto sembra essere sotto controllo, non c’è la possibilità di commettere errori, neanche da parte degli stessi insegnanti.

I titolari lo stanno capendo in questi giorni, prima le insufficienze e i continui consigli distribuiti ai cantanti, che hanno causato la rabbia e i pianti di Annalisa e Giorgia, poi la parte più dura che vede protagonisti i ballerini.

Perché se in questa edizione a loro è stato concesso più spazio, più visibilità e maggiori possibilità per non essere secondi ai cantanti, è pur vero che la pressione a cui vengono sottoposti a tratti sembra eccesiva.

Garrison ha sottoposto ad una verifica Riccardo, alunno della scuola da due settimane, per lui il ragazzo non è sufficiente nella sua categoria, e per avere un quadro completo della situazione ha chiesto l’intervento anche di Alessandra Celentano e di Carl Portal.

L’atteggiamento duro dei tre maestri nei confronti del ballerino sembra eccessiva fino a  quando Luciano Cannito è intervenuto a difesa di Riccardo. Per lui il ballerino è un vero talento e il “massacro” a cui è sottoposto risulta inutile ed esagerato.

L’alunno è in difficoltà, ma dimostrando educazione e umiltà da ragione a chi lo sta criticando.

Cannito non riesce a comprendere i discorsi dei suoi colleghi e la discussione tra loro non fa che aumentare il disagio di Riccardo che non riesce più a trattenere le lacrime per la tensione.

Portal chiede che il ballerino prepari un passo a due di danza classica, Cannito ne è felice ma avverte che metterà in difficoltà anche lui i loro allievi per dimostrare l’errore che stanno commettendo.

Nella sala relax tutti i ballerini pensano di essere a rischio, nessuno di loro è davvero completo e capace in ogni stile. E come se non ci fosse già sufficiente agitazione entra Portal che chiede a Paolo il motivo per cui balla. Lui è il prossimo che rischia il banco da titolare, la sua espressività è pari a zero, è stato avvisato.

Cannito chiede ai suoi colleghi più amore e più sorrisi nei confronti degli allievi… davvero un po’ troppo severi rispetto alle scorse edizioni.

S.L.