Lily Allen: aborto spontaneo al sesto mese, è il secondo in due anni

La cantante Lily Allen, 22 anni e già una carriera zeppa di successi ha perso per la seconda volta in due anni il bimbo che stava aspettando con trepidazione. A gravidanza inoltrata, Lily era infatti al sesto mese,  un aborto spontaneo ha messo fine alle sue speranze di diventare mamma e farsi una famiglia.

Nonostante la sua giovane età infatti, la cantante non ha mai nascosto di desiderare fortemente entrambe le cose.”Era il suo sogno diventare mamma e amava esibire il suo pancione” ha spiegato la fonte ufficiale, la stessa che, allo scopod i ufficializzare la perdita ai media, ha emanato un comunicato stampa comprensibilmente scarno:

“Con grande dispiacere vi confermiamo che Lily Allen e Sam Cooper hanno perso il bambino. La coppia chiede un po’ di privacy in questo periodo di profondo stress. Non rilasceremo ulteriori commenti”. Lily e il compagno Sam Cooper si sono dichiarati “devastati” da una simile esperienza, e come potrebbe essere altrimenti.

Già nel 2008, quando il padre del nascituro sarebbe dovuto essere Ed Simons dei Chemical Brothers, la Allen perse il bimbo. Nel 2010 le cose sono andate splendidamente per diversi mesi; alla fine del terzo, il dottore aveva dato l’ok alla Allen: poteva annunciare la sua gravidanza, quella a cui l’aborto spontaneo ha messo fine.

Secondo l’autorevole Daily Mail,   il nervosismo della cantante dettato più che altro dal pensiero di poter perdere nuovamente il figlio che portava in grembo, una preoccupazione comprensible dopo la tragica esperienza del 2008, avrebbe fatto contrarre a Lily un virus influenzale, o comunque, la forte tensione avrebbe contribuito in tal senso. Proprio il virus, avrebbe poi portato all’interruzione di gravidanza.

Difficile, anche a detta degli amici più cari, capire come e quando la Allen e Cooper riusciranno a sorpassare un momento della loro vita che  metterebbe a dura prova la resistenza psicologica di chiunque. Credici Lily, credici.

A.S.