Scarpe: le ballerine

Chi di noi non ha mai ceduto al fascino intramontabile delle ballerine? Questo tipo di calzature, oltre a concretizzare un quasi impossibile connubio fra eleganza e comodità, possiedono un fascicolo di tutto rispetto all’interno dell’archivio della storia della moda. A fare delle ballerine un capo d’abbigliamento celebre furono figure del calibro di Brigitte Bardot e di Audrey Hepburn. La Hepburn, in particolare, ha lanciato la moda delle ballerine con il film “Funny Face”. Le pellicole in cui figura Audrey Hepburn nel cast, come ad esempio  “Colazione da Tiffany”, oltre ad essere dei must per i cinefili sono anche film dai quali tutte le amanti della moda possono attingere per creare look impeccabili ed elegantissimi. Ricordiamo che, oltre alle ballerine, la splendida Audrey ha lanciato anche l’intramontabile tubino nero che, anche al giorno d’oggi, è un capo d’abbigliamento che deve necessariamente far parte del guardaroba di ogni fashion victim.

Ad oggi, sono molte le star che indossano ballerine, così come sono in tante le ragazze e le signore che non rinunciano a questo tipo di calzature pratiche e d’impatto. Le ballerine vengono usate sotto i jeans, con le gonne e sotto i leggins, che tanto piacciono alle più giovani di questi tempi.

Però…c’è un però. Le ballerine sono per tutte, ma non tutte sono per le ballerine. Sebbene siano comode e anche relativamente versatili, le ballerine non sono affatto un tipo di calzatura che ha il potere di slanciare la silhouette di chi le indossa. Ergo, le più piccoline e le più cicciottelle farebbero meglio ad evitare di indossare tali calzature o ad utilizzarle il meno possibile.

Sebbene le ballerine facciano indubbiamente la loro figura non saranno mai all’altezza delle scarpe col tacco, che sono indubbiamente più adatte alle occasioni più importanti e che sono indispensabili per tutte le signore e le signorine che hanno bisogno di recuperare qualche centimetro e di perdere qualche taglia.

Martina Cesaretti