Berlusconi omofobo: i sit in di Arcigay


La comunità LGBT organizzerà un weekend di sit in e riunioni di protesta contro le frasi omofobe pronunciate dal presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi.

Meglio essere appassionati di donne che gay”, aveva affermato con tutta sicumera e quasi divertito, sfoggiando un gran sorriso successivamente. Lo sdegno della comunità lesbiche, gay, bisessuali, transgender è stato accompagnato dalle critiche di maggioranza e opposizione, concordi nel giudicare le ultime uscite del premier particolarmente offensive.

Le iniziative organizzate da Arcigay sono svariate:

Venerdì 5 novembre:

Catania: conferenza stampa presso l’Hotel Royal, alle 19

Napoli: presidio in Piazza Bovia, davanti la sede del Pdl, alle 16

Palermo: Prefettura, alle 17

Pisa: Prefettura, alle 18

Ravenna: Piazza del Popolo, alle 15

Sabato 6 novembre:

Agrigento: Prefettura, alle 17.30

Bergamo: Prefettura di via Tasso, alle 16

Firenze: in via Cavour 1, alle 16

Genova: in piazza de Ferrari, 14.30

Livorno: in piazza Unità d’Italia 1, alle 15

Pavia: in piazza Vittoria, alle 17

Pistoia: in piazza Duomo 1, alle 10

Rimini: in Piazza tre martiri, alle 11

Verona: flashmob organizzato nel pomeriggio di sabato

Pesaro: banchetto-presidio in Piazza del Popolo, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19

Lunedì 8 novembre:

Chiusura a Milano, in via Giovanni Gattamelata 5, presso la Conferenza nazionale della Famiglia, con un sit cui parteciperanno Arcigay, Arcilesbica, Certi diritti, Agedo, Famiglie arcobaleno, Mit, Trangenere, Crisalide Pangender.

Dovrebbe presenziare al Forum della famiglia anche il premier Silvio Berlusconi in persona, inizialmente invitato ufficialmente, poi al centro di una discussione da parte del presidente Francesco Belletti che ha messo in dubbio un suo intervento, date le trascorse vicissitudini.

“La sua presenza era prevista fin dall’inizio, ma, alla luce degli ultimi eventi, ci imbarazza, è un fatto delicato. Il dibattito sui comportamenti pubblici e privati del premier non ci vede in sintonia”, ha affermato Belletti.

In seguito alla bufera scatenata per ragioni che esulano dal discorso politico, il premier è nel mirino della stampa italiana ed estera. Il calendario delle iniziative organizzate da Arcigay, nella persona del presidente Paolo Patanè, è stata pubblicata dal sito dell’associazione.

Carmine Della Pia