Finmeccanica cerca due partner per Ansaldo Energia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 2:50

Ansaldo Energia, controllata di Finmeccanica, e’ in cerca di due partner, uno industriale e uno finanziario.

E’ lo stesso presidente e Ad della holding, Pier Francesco Guarguaglini, alla cerimonia di chiusura del Flip (Finmeccanica Learning Induction Programme) svoltasi ieri alla Luiss, a confermare quanto già annunciato dal direttore generale Giorgio Zappa lo scorso 29 ottobre sulla probabile cessione di una quota della controllata.

Stiamo cercando due partner, uno industriale a cui dare una piccola quota, e un altro finanziario di cui ne abbiamo diversi in palio. Spero in una conclusione positiva, quasi in contemporanea con i due partner” ha affermato l’Ad che, rispondendo ad una domanda sulla quota che Finmeccanica manterrebbe nella controllata, ha aggiunto “alla lunga ci dovremmo collocare su una quota analoga a quella detenuta in Sts”, dunque un 40% circa delle azioni.

Nei giorni scorsi voci insistenti indicavano nel gruppo giapponese Mitsubishi Heavy Industries il possibile acquirente della quota tra il 20 ed il 30% che entro la fine di questo anno la holding sarebbe intenzionata a cedere, anche se voci insistenti indicavano anche la russa Power Machines interessata all’operazione.

Finmeccanica sta lavorando per rafforzare i suoi rapporti sia con il governo nipponico per la fornitura degli Eurofighters, sia con quello russo per la fornitura di aerei Superjet: cedere quote significative della controllata ad una società di uno dei due paesi significherebbe rafforzare ancor più il legame con le istituzioni locali.

Alla domanda sulla possibilità di un collocamento in Borsa della società, Guarguaglini ha confermato quanto precedentemente dichiarato dal dg Zappa : “a breve di sicuro è escluso ma se poi il partner finanziario lo vede come una prospettiva e questo ci soddisfa allora può anche andare bene“.

Il presidente ha anche parlato del rinnovo della fornitura della flotta regionale di Alitalia da parte della controllata russa Superjet,  sostenendo che l’azienda “dovrà combattere duramente“: le indiscrezioni, infatti,  davano per certo che Bombardier fosse vicinissima nell’ aggiudicarsi l’ordine.

Marco Notari

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!