Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Metà delle specie rischiano di estinguersi entro fine secolo

CONDIVIDI

Nella sua lectio magistralis, che si è tenuta nell’ambito di un incontro su cambiamenti climatici e biodiversità presso la Pontificia accademia delle scienze, il professor Piter H. Raven, del Missouri Botanical Garden di St. Louis, ha affermato che entro la fine del secolo, la metà delle specie animali esistenti sul pianeta Terra rischiano seriamente di estinguersi. Questa immane tragedia sarà causata interamente dalle attività degli esseri umani.

Secondo gli studi del professor Raven, le cause che provocherebbero questa estinzione di massa sono numerose. Prima fra tutte, la distruzione degli habitat naturali. Questa catastrofe rappresenta di fatto la principale causa di estinzione in tutto il mondo. Ma non è l’unica, visto anche lo sviluppo ormai incontrollato delle città con la conseguente cementificazione ed inquinamento di nuove aree. Grazie poi all’attività dell’uomo si è riscontrata una rapida diffusione di specie invasive nonchè la raccolta selettiva di particolari tipi di animali e piante.

“Questa previsione è stata fatta – ha aggiunto il professor Raven – senza tener conto degli effetti del cambiamento climatico globale“. Se dovessero continuare ad aumentare le emissioni di gas serra a livello globale, ciò causerebbe un’impennata delle concentrazioni di biossido di carbonio nell’atmosfera, le quali potrebbero quadruplicare entro il 2100. Inoltre, le temperature a livello globale subirebbero un aumento variabile di 1,1-6,4 gradi. “Le conseguenze di una variazione di temperatura di questa portata – ha concluso Raven – sarebbero disastrose per molte aree di diretto interesse umano. In particolare se tutto il ghiaccio polare e tutti i ghiacciai continentali si sciogliessero, il livello del mare si innalzerebbe di circa 85 metri”.

Di Marcello Accanto