Premio Minerva 2010: quando la cultura è rosa

È giunto all’edizione numero ventuno il “Premio Minerva Anna Maria Mammoliti”, che darà un importante riconoscimento alle donne che operano nel campo della cultura che verranno considerate come validi modelli femminili, come dal 1983 a questa parte, anno in cui il riconoscimento è stato istituito.

La premiazione, che prende il nome da quello della storica fondatrice dell’associazione “Il Club delle Donne”, scomparsa nel marzo del 2009, avrà luogo lunedì 15 novembre alle ore 19,30 all’interno della sala Promoteca del Campidoglio.

L’iniziativa ha avuto l’adesione del Presidente della Repubblica Italiana e il Patrocinio della presidenza del Consiglio dei Ministri.

Quest’anno per svolgere il compito di presidente della giuria è stato scelto giudice della Corte Costituzionale Maria Rita Saulle, mentre in giuria troveremo tra gli altri Gianni Letta, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio; Daniela Paola Viglione, presidente e amministratore delegato Agi; Gian Maria Flick, presidente emerito della Corte Costituzionale; Gaetano Gifuni, segretario generale onorario Presidenza della Repubblica; Luisa Todini, presidente Todini Finanziaria Spa; Simonetta Matone, capo di gabinetto Ministero Pari Opportunita’; Graham Watson, capogruppo Liberali e Democratici al Parlamento Europeo.

Tra le donne italiane e straniere cui è stato assegnato il prestigioso premio nelle edizioni precedenti grandi nomi. Ricordiamo: Simone Veil, Nilde Iotti, Elenca Bonner Sacharova, Luce d’Eramo, Piera Degli Esposti, Elena Gianini Belotti, Margherita Hack, Paola Levi Montalcini, Elda Pucci, Amelia Rosselli, Goliarda Sapienza, Elvira Sellerio, Sara Simeoni, Monica Vitti, Carla Voltolina, Livia Pomodoro, Mama Koite Doumbia.

In premio anche quest’anno per le donne vincitrici, una spilla in oro tempestata di pietre preziose, raffigurante la dea Minerva, disegnata dall’artista Renato Guttuso.

Novità di questa edizione 2010 sarà l’istituzione di un premio specifico all’informazione, consegnato durante la stessa serata e lanciata a partire dalla quarta edizione del Premio What’s Up Giovani Talenti.

Martina Guastella