Ritrovato a New York il Degas rubato

Ritrovato a New York, dopo 37 anni, il dipinto di Edgar Degas rubato al museo francese di Le Havre.
Il quadro, “Blanchisseuses souffrant des dents”, stimato tra i 248.000 e i 319.00 euro, è stato rinvenuto poco prima di essere venduto all’asta da Sotheby’s che, secondo quanto riferito dal ministero della cultura francese, si è detta pronta a collaborare con Parigi per l’immediato recupero.

L’opera, una piccola tela realizzata dal celebre pittore impressionista intorno al 1870-1872, appartenuta prima alle collezioni del Louvre e poi a quelle del museo d’Orsay, si trovava, dal 1960, nei depositi del museo di Le Havre da dove è stata rubata nel 1973.

La casa d’aste newyorkese Sotheby’s ha dichiarato di aver effettuato tutte le verifiche abituali prima di procedere alla messa in vendita del dipinto che, però, non risultava né nel database dell’Interpol né in quello internazionale di Art loss register.

Di Degas risulta introvabile ancora un altro quadro, “Les Choristes”, il pastello, rubato il 31 dicembre 2009, che l’Orsay aveva prestato al museo Cantini di Marsiglia.

Valentina De Simone