F1, Brasile: Pole al sorprendente Hùlkenberg. Alonso quinto, Massa nono

Grande colpo di scena in Brasile. La tanto attesa pioggia è arrivata, bagnando la pista e costringendo tutti a montare gomme intermedie. Un fattore che ha portato grande scompiglio e cambiato i valori in pista. Passata la Q1 con condizioni bagnate, più il tempo passava più la pista si asciugava, fattore che ha messo in crisi i Top Team e alla fine ha permesso al giovane Nico Hùlkenberg di conquistare una incredibile Pole Position. Davvero un risultato inaspettato, costruito grazie ad una perfetta lettura delle mutevoli condizioni dell’asfalto da parte del muretto Williams. Il tedesco è uno dei primi che decide di montare gomme da asciutto negli ultimi minuti delle qualifiche. Un vero azzardo, ma alla fine regala un giro in più che li permette di distanziare tutti nettamente. Ottimo lavoro che riporta la celebre squadra inglese davanti a tutti dopo ben cinque stagioni.

La Red Bull si conferma comunque veloce piazzando Vettel e Webber in seconda e terza posizione. Risultato positivo visto le difficili qualifiche, impreziosito anche dalle difficoltà della Ferrari. Alonso era competitivo con gomme intermedie, ma con le slick invece la vettura è apparsa molto nervosa e lo spagnolo non è andato oltre il quinto tempo. Ancora peggio il compagno di squadra Felipe Massa, solo nono nella gara di casa in perenne mancanza di grip. La gara ora è davvero in salita. Alonso dovrà recuperare subito delle posizioni, evitando la fuga del duo Red Bull intenzionato in tutti i modi a recuperare quel distacco di undici punti in classifica. Bravo Lewis Hamilton, combattivo e sicuro di sé, capace di portare la sua Mclaren sino in quarta posizione. Button invece non brilla e si classifica addirittura undicesimo. Le speranze del titolo costruttori sono nelle mani del solo Lewis, anche se difficilmente la Red Bull si lascerà sfuggire la leadership.

Degno di nota l’ottavo posto di Schumacher, nuovamente davanti al compagno di squadra Rosberg. Il sette volte campione del mondo usa tutta la sua esperienza ed abilità e riesce a conquistare un discreto risultato. Settimo il polacco Kubica, molto veloce in condizioni di bagnato. Male Adrian Sutil eliminato immediatamente in Q1 e Bruno Senna, ultimo e nuovamente battuto dal compagno di Team Klien. Purtroppo del celeberrimo zio c’è solo il cognome. Domani gara ad altissime emozioni. La partenza sarà, come sempre, fondamentale mentre il sole dovrebbe asciugare completamente l’asfalto. La sfida più attesa sta per iniziare. A seguire la griglia di partenza.

Pos  Pilota         Team                   Tempo

1.  Hulkenberg     Williams-Cosworth      1:14.470

2.  Vettel         Red Bull-Renault       1:15.519

3.  Webber         Red Bull-Renault       1:15.637

4.  Hamilton       McLaren-Mercedes       1:15.747

5.  Alonso         Ferrari                1:15.989

6.  Barrichello    Williams-Cosworth      1:16.203

7.  Kubica         Renault                1:16.552

8.  Schumacher     Mercedes               1:16.925

9.  Massa          Ferrari                1:17.101

10.  Petrov         Renault                1:17.656

11.  Button         McLaren-Mercedes       1:19.288

12.  Kobayashi      Sauber-Ferrari         1:19.385

13.  Rosberg        Mercedes               1:19.486

14.  Alguersuari    Toro Rosso-Ferrari     1:19.581

15.  Buemi          Toro Rosso-Ferrari     1:19.847

16.  Heidfeld       Sauber-Ferrari         1:19.899

17.  Liuzzi         Force India-Mercedes   1:20.357

18.  Sutil          Force India-Mercedes   1:20.830

19.  Glock          Virgin-Cosworth        1:22.130

20.  Trulli         Lotus-Cosworth         1:22.250

21.  Kovalainen     Lotus-Cosworth         1:22.378

22.  di Grassi      Virgin-Cosworth        1:22.810

23.  Klien          HRT-Cosworth           1:23.083

24.  Senna          HRT-Cosworth           1:23.796

Riccardo Cangini