Ubriaco entra in casa della vicina per farsi una doccia

Completamente ubriaco entra in casa della vicina e si fa una doccia. Convinto che fosse il suo appartamento un uomo è stato arrestato dalla polizia mentre cercava di farsi passare la sbronza con un bagno caldo.

E’ accaduto in Australia dove una donna, sentiti dei rumori provenire dal bagno di casa, ha chiamato immediatamente la polizia dichiarando, spaventata, che uno sconosciuto era entrato nella sua abitazione in piena notte.

Quando la polizia è arrivata nell’appartamento ha trovato l’uomo rivestito con il volto tutto rosso sul balcone della casa, ancora incosciente di essere nell’appartamento sbagliato.

Il quarantaduenne non si era reso conto di non essere in casa sua ma della vicina e solo quando si è ripreso ha chiesto scusa alla giovane donna. Quest’ultima credeva fosse un ladro e per questo, fino all’arrivo degli agenti, si era ben nascosta.

In piena notte la donna si è ritrovata uno sconosciuto nel proprio bagno e due volanti della polizia fuori il portone. Questo è quando dicono che i fumi dell’alcol fanno male.

L’uomo, già mortificato per lo spavento causato alla trentaquattrenne, ha dovuto chiedere le scuse anche agli agenti intervenuti sul posto per il disturbo causato.

L’invito è stato quello a non continuare ad ubriacarsi visti i risultati. Se proprio vuole è meglio che si organizzi prima della sbronza scrivendo magari su un biglietto il giusto indirizzo da consegnare al tassista!

A.C